13 AMBASCIATE NELLA CAPITALE USA INSIEME PER LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 2020

13 AMBASCIATE NELLA CAPITALE USA INSIEME PER LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 2020

WASHINGTON\ aise\ - Sono in tutto 13 le Ambasciate riunitesi venerdì scorso, 6 marzo, presso l’Ambasciata d’Italia a Washington per celebrare la Giornata Internazionale della Donna con un’iniziativa online unica nel suo genere. L’Italia, insieme alle ambasciate di Argentina, Canada, Danimarca, Francia, Finlandia, Germania, Israele, Messico, Paesi Bassi, Spagna, Svezia, Svizzera, ed in collaborazione con il gruppo Digital Diplomacy Coalition (DDC), ha lanciato una nuova campagna social media sui diritti delle donne e sull’eguaglianza.
Come per la campagna svoltasi in occasione della Giornata Internazionale della Donna del 2019 ed amplificata dal gruppo Twitter, anche quest’anno gli sforzi si sono concentrati sulla piattaforma social californiana con un “thread” – ossia una serie di tweet collegati l’uno all’altro – teso ad amplificare il messaggio coordinato delle 13 Ambasciate e della DDC. Un messaggio volutamente semplice e diretto -- “This #InternationalWomensDay, #DiplomacyUnited stands together once again in advancing a gender-equal and inclusive world where each of us, young and old, commits to making a difference. Let’s all be #EachForEqual #GenerationEquality. Happy #InternationalWomensDay. Act today, everyday, everywhere” -- al quale si aggiunge un video nelle varie lingue dei paesi rappresentati.
Si tratta della quarta campagna informale online coordinata con altre Ambasciate nella capitale Usa, sotto il cappello #DiplomacyUnited, evoluzione della “Stockholm Initiative for Digital Diplomacy” (SIDD), lanciata nel 2014 dal governo svedese.
Nel 2019 il gruppo di Ambasciate, che nel frattempo è cresciuto da 7 a 13, aveva sostenuto anche iniziative per la libertà di stampa e per i diritti umani, raggiungendo per ciascuna un pubblico di oltre 10 milioni di utenti.
La difesa dei diritti umani, della donna e dell’uguaglianza di genere sono una delle priorità dell’azione dell’Italia a livello nazionale ed in tutti i fori internazionali competenti, tra cui il Consiglio per i Diritti Umani a Ginevra dove l’Italia siede per il triennio 2019-2021. (aise) 

Newsletter
Archivi