1920 IL RAID AEREO ROMA-TOKYO: L'IIC RENDE OMAGGIO AL "SOGNO" DI DUE GIOVANI PILOTI ITALIANI

1920 IL RAID AEREO ROMA-TOKYO: L

TOKYO\ aise\ - Il 31 maggio 1920, a Tokyo dove oggi c’è il Parco di Yoyogi atterravano due piccoli aerei pilotati da due giovani tenenti italiani, Arturo Ferrarin e Guido Masiero. Arrivavano a Tokyo da Roma assieme ai motoristi Gino Cappannini e Roberto Maretto, ma solo Ferrarin e Cappannini erano riusciti a portare a termine il percorso interamente in volo.
Si concludeva così una missione per l’epoca rivoluzionaria, il "Raid aereo Roma-Tokyo", circa 18.000 chilometri percorsi in tre mesi e mezzo, un avvenimento rimasto negli annali della storia dell’aviazione.
A partire dal 31 maggio, a 100 anni esatti dall’impresa, l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo rende disponibile sul proprio sito il video "Due album. Lo storico raid Roma-Tokyo visto dagli occhi dei bambini giapponesi del 1920", che racconta del raid attraverso filmati e foto d'epoca.
Il video è stato curato da Satoshi Dobara, artista giapponese residente a Firenze, che ha dedicato lunghe ricerche alla trasvolata, riscoprendo due album di disegni che studenti giapponesi dell’epoca avevano preparato per l’avvenimento. (aise)


Newsletter
Archivi