"A NIGHT OF PHILOSOPHY AND IDEAS" A NEW YORK

"A NIGHT OF PHILOSOPHY AND IDEAS" A NEW YORK

NEW YORK\ aise\ - "A Night of Philosophy and Ideas" è la maratona che si terrà a New York e che durerà tutta la notte, con dibattiti filosofici, spettacoli, proiezioni, conferenze e musica.
L’iniziativa è organizzata dalla Brooklyn Public Library - French Cultural Services, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di New York, e si svolgerà dalle ore 19.00 di domani, sabato 1° febbraio, alle 7.00 del mattino di domenica 2 febbraio presso la Central Library al n.10 di Grand Army Plaza a Brooklyn. L’ingresso sarà libero.
Si tratterà di uno "scambio di idee" di 12 ore, con i migliori filosofi di tutto il mondo, sottolineano dall’Istituto Italiano di Cultura. Vi parteciperà anche Andrea Borghini, filosofo italiano, attualmente professore associato di filosofia all'Università di Milano e coordinatore di "Culinary Mind", la prima rete accademica internazionale dedicata al cibo e alla filosofia. I suoi progetti di ricerca recenti si occupano delle nostre concezioni della fame, delle ricette e del futuro del cibo.
Borghini presenterà una conferenza dal titolo "The ways we hunger" che mira a rispondere alla domanda: qual è il significato dell'espressione "ho fame"? La fame è una sensazione, una forma di sofferenza o piuttosto un'emozione, un umore o qualcos'altro? Quale ruolo dovrebbe avere la fame nella nostra concezione dell'umanità? La fame è costitutiva delle nostre identità biologiche, individuali o sociali? I filosofi hanno ampiamente ignorato queste ed altre domande che ne scaturiscono. Affrontandole, tuttavia, si aprono possibilità teoriche e assiologiche che sono inaspettatamente essenziali per affrontare una vasta gamma di argomenti pertinenti, quali la relazione mente-corpo, gli sforzi umanitari, la psicologia dei disturbi alimentari, l'etica della dieta e dell'obesità e l’estetica del gusto. (aise)


Newsletter
Archivi