A PRAGA LA 1° CONFERENZA INTERDISCIPLINARE DEI RICERCATORI ITALIANI IN REPUBBLICA CECA

A PRAGA LA 1° CONFERENZA INTERDISCIPLINARE DEI RICERCATORI ITALIANI IN REPUBBLICA CECA

PRAGA\ aise\ - Presentare lo stato dell’arte della ricerca italiana in Repubblica Ceca e rafforzare le interazioni interdisciplinari tra gli studiosi e i dipartimenti interessati. Questi gli obiettivi della Prima Conferenza interdisciplinare dei Ricercatori Italiani in Repubblica Ceca in programma dal 18 al 20 giugno prossimi a Praga.
Organizzata dal Presidente della Società di Immunologia Ceca, Luca Vannucci, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura, la conferenza proporrà presentazioni scientifiche suddivise in tre macroaree: Biomedicina, fisiologia e biotecnologie; Fisica e ingegneria; Scienze umane, archeologia ed economia.
I lavori – che si svolgeranno in inglese – saranno ospitati nella Cappella barocca e nella Sala conferenze dell’Istituto Italiano di Cultura di Praga.
Ad aprire la conferenza, il 18 giugno alle 17.00, sarà l’Ambasciatore Francesco Saverio Nisio, seguito dall’introduzione di Luca Vannucci, e dal concerto della pianista Johanna Hanikova.
I lavori entreranno nel vivo il 19 mattina: le prime due sessioni saranno dedicate a Biomedicina, fisiologia e biotecnologie e Fisica, Chimica ed Ingegneria; nel pomeriggio “poster session” con ben 19 presentazioni da parte di altrettanti ricercatori.
Il 20 giugno, altro spazio a Fisica, Chimica ed Ingegneria nella prima parte dei lavori che poi proseguiranno con focus su Scienze Umane, Sociali e Archeologia. (aise) 

Newsletter
Archivi