AD ANKARA LA X EDIZIONE DELLA SETTIMANA DEL CINEMA CONTEMPORANEO ITALIANO

AD ANKARA LA X EDIZIONE DELLA SETTIMANA DEL CINEMA CONTEMPORANEO ITALIANO

ANKARA\ aise\ - È giunto oramai alla decima edizione l’attesissimo appuntamento con la Settimana del Cinema Contemporaneo Italiano ad Ankara. Come tutti gli anni, l’Ambasciata d’Italia, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Istanbul e la Municipalità di Cankaya, ospiterà dall’11 al 16 novembre presso il Centro delle Arti Contemporanee a Cankaya una fitta rassegna di film, selezionati per la gran parte tra i più recenti film di produzione italiana, accompagnata da una mini-retrospettiva di cinema autoriale incentrata su una selezione di film del grande regista italiano Bernardo Bartolucci - uno dei più grandi registi italiani di sempre - nel primo anniversario dalla scomparsa.
Le pellicole scelte per questa rassegna disegnano un ritratto a tutto tondo dell’Italia contemporanea, non privo di criticità e crudezza, affrontando temi difficili come la criminalità organizzata nel passato (la mafia siciliana) e in tempi più recenti (la camorra), la malattia, le difficoltà economiche e la difficoltà di vivere e di realizzarsi per i giovani e i più anziani nell’Italia di oggi e le tante tentazioni offerte dalla delinquenza e dalla prospettiva di guadagnare soldi facili, la progressiva degradazione delle condizioni di vita per gli italiani e per gli immigrati in alcune aree del paese.
In particolare, ad inaugurare la rassegna sarà l’11 novembre dalle 19.00 il capolavoro pluripremiato di Marco Bellocchio “Il traditore”, con protagonista Pierfrancesco Favino nei panni del capo di Cosa Nostra Tommaso Buscetta. Il film, che racconta il passaggio dalla vecchia alla nuova mafia dei corleonesi, è stato presentato in anteprima al 72° Festival di Cannes e ha vinto sette nastri d’argento, riscuotendo un grandissimo successo non solo in Italia e conquistando diverse nomination per l’Oscar e i Golden Globe.
La seconda serata vedrà dalle 20.00 la proiezione della commedia “Ti presento Sofia” di Guido Chiesa - con nomi importanti come Fabio De Luigi e Micaela Ramazzotti - incentrata sulla vicenda di un padre che decide di nascondere la figlia nata da un primo matrimonio per portare avanti una relazione con una nuova compagna.
Alla stessa ora, il 13 novembre “Euforia” di Valerio Golino racconta una storia di legami familiari complessi e malattia, mentre il 14 novembre alle 20.30 “Un giorno all’improvviso” di Ciro D’Emilio, vincitore di un Nastro d’Argento, racconta le difficoltà e i sogni di un giovane della provincia campana, i cui desideri di realizzazioni sono complicati dall’abbandono del padre e da una madre ossessionata dall’idea di ricostruire la sua famiglia.
Il 15 novembre alle 20.00 “La paranza dei bambini” di Claudio Giovannesi, tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano, raccolta la vicenda di giovani criminali nel contesto della criminalità organizzata moderna, mentre alle 20.00 l’ultimo giorno “Il vizio della speranza” di Edoardo De Angelis racconta la storia drammatica di una ragazza ripescata in mare come un rifiuto, marcata da un abuso sessuale che le ha condizionato la vita, che in un contesto di vita degradato trova comunque la forza della fuga e di scegliere una vita di libertà e speranza.
Dal secondo giorno, le proiezioni di cinema contemporaneo saranno affiancate in orario pomeridiano alle 18 dalla proiezione di quattro film in omaggio a Bernardo Bartolucci e in particolare il 13 novembre “Io ballo da sola” (5 nomination per David di Donatello e 1 nomination per Festival di Cannes), il 14 novembre “Il tè nel deserto” (vincitore di 1 Golden Globe), il 15 “Il conformista” (vincitore di 1 David di Donatello come miglior film), il 16 novembre dalle 16.00 “L’ultimo imperatore” (vincitore di 9 premi oscar, 4 Golden Globes, 4 Nastri d’Argento e 9 David di Donatello).
Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli in turco e inglese.
I film di Bernardo Bertolucci saranno sottotitolati soltanto in turco.
L’ingresso alle proiezioni libero, posti non numerati e limitati fino ad esaurimento della disponibilità.
Il programma completo è disponibile qui. (aise) 

Newsletter
Archivi