Alla scoperta de “Le città italiane” con l’IIC e l’Università di Barcellona

BARCELLONA\ aise\ - Un ciclo di conferenze dedicato a “Le città italiane” per proporre una riflessione su un aspetto caratterizzante e decisivo della realtà italiana come sono, appunto, le città. È l’iniziativa dell’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, che si terrà dal 12 aprile al 21 giugno, ogni lunedì, dalle ore 18.30 alle 20.30, in collaborazione con l’Universitat de Barcelona.
Il “Belpaese” può essere pensato anche e soprattutto come l’alveo di una molteplicità di centri urbani che nel corso della storia. Ecco dunque che il 12 aprile Licia Buttà dell’Universitat Rovira i Virgili di Tarragona parlerà di “Palermo, ciudad de los reyes”, il 19 il giornalista Jordi Corominas Julián interverrà su “Florencia 1900, entre irredentismo y vanguardia” e, a seguire, sempre di lunedì, Ida Mauro dell’Universitat de Barcelona parlerà di “Procida, espejo de una capital”, Paola Lo Cascio dell’Universitat de Barcelona di “Roma criminale”, Andreu Mayayo Artal dell’Universitat de Barcelona di “Livorno: la cuna del comunismo y del eurocomunismo”, Steven Forti dell’Univ. Autònoma de Barcelona / IHC-Univ. Nova de Lisboa di “Entre cabaret y cantautores. Milán en los años sesenta”, Daniele Porretta di Elisava de “La Roma de Nanni Moretti”, Salvatore Pistoia Reda dell’Universitat Pompeu Fabra di “Cosenza, su territorio y minorías lingüísticas”, Alberto Pellegrini dell’Universitat de Barcelona di “Lucca y el mundo del cómic italiano” e per finire Gemma Colestanti del CNR di “Nápoles, ciudad de las reinas”. (aise)