ATTENTATO MOGADISCIO: IL CORDOGLIO PER LE VITTIME DI MATTARELLA E CASELLATI

ATTENTATO MOGADISCIO: IL CORDOGLIO PER LE VITTIME DI MATTARELLA E CASELLATI

ROMA\ aise\ - “Seguo con partecipazione e profonda tristezza le notizie sul gravissimo attentato che ha colpito la città di Mogadiscio causando un ingente numero di vittime”. Queste le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una nota inviata sabato scorso, 28 dicembre, al Presidente della Repubblica Federale di Somalia, Mohamed Abdullahi Mohamed, per manifestare il proprio cordoglio in seguito all’attentato che ha colpito la città di Mogadiscio, dove un’autobomba ha causato un ingente numero di vittime,76 accertate, e feriti.
“In questa luttuosa circostanza - scrive ancora il Capo dello Stato italiano - giungano a Lei e all'amico popolo somalo le espressioni del nostro più sentito cordoglio. Gli italiani tutti sono vicini con sincera partecipazione al dolore delle famiglie che hanno perduto i loro cari, e augurano ai feriti un pronto e completo ristabilimento”. Dopo aver condannato con “massima fermezza questo gesto di esecrabile violenza”, Mattarella ha sottolineato il “determinato sostegno” dell’Italia alla Somalia nella lotta contro ogni forma di terrorismo”.
Anche la Presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha espresso il suo "profondo cordoglio per il terribile attentato". 
Casellati ha inoltre aggiunto che "unitamente alla più ferma condanna di ogni forma di terrorismo e violenza, in questo momento doloroso desidero ribadire la mia vicinanza e solidarietà a tutte le Istituzioni somale e alla nazione intera". (aise)

Newsletter
Archivi