BELGRADO: L’AMBASCIATORE LO CASCIO INCONTRA IL MINISTRO PER L’INTEGRAZIONE EUROPEA JOKSIMOVIC

BELGRADO: L’AMBASCIATORE LO CASCIO INCONTRA IL MINISTRO PER L’INTEGRAZIONE EUROPEA JOKSIMOVIC

BELGRADO\ aise\ - Ministro serbo per l'Integrazione europea, Jadranka Joksimovic ha incontrato ieri l'Ambasciatore d'Italia, Carlo Lo Cascio, con il quale ha discusso del percorso europeo della Serbia, dell'attuale situazione nella regione, nonché delle relazioni bilaterali. Durante l’incontro, riporta l’Ambasciata, si è discusso anche delle attività e delle misure adottate dalla Serbia e dall'Italia per combattere le conseguenze della pandemia di Covid-19.
La Serbia e l'Italia, ha sottolineato Joksimovic, “basano il loro partenariato sulle ottime relazioni politiche ed economiche, con una solidarietà eccezionale nei tempi difficili che i cittadini e i governi di entrambi i Paesi stanno affrontando".
Il Ministro serbo ha quindi affermato che il sostegno dell'Italia al prosieguo del processo di adesione della Serbia è “di grande importanza per il nostro Paese e per i suoi cittadini”, ricordando che "la nuova metodologia dei negoziati di adesione, accettata dal nostro Paese, è stata avviata proprio per accelerare quel processo e garantire così un futuro europeo credibile per la regione". In tal senso, Joksimovic si è detta convinta che la Conferenza intergovernativa in programma a dicembre sarà “la migliore opportunità per la Serbia per presentare quanto è stato fatto finora sul piano delle riforme e dimostrare chiaramente la coerenza quando si tratta del nostro percorso europeo”.
Facendo riferimento alle relazioni nella regione, il ministro ha ricordato che la Serbia ha investito una “significativa credibilità politica” per migliorare ed intensificare la cooperazione regionale, “fondamentale per la crescita economica nei Balcani Occidentali e per una vita migliore dei nostri cittadini”.
L'Ambasciatore Lo Cascio, dal canto suo, ha ribadito che l'obiettivo dell'Italia è una regione di Balcani Occidentali stabile e prospera, e che in questo senso il ruolo costruttivo della Serbia è di grande importanza per l'Unione Europea. "L'Italia continuerà a sostenere il percorso europeo della Serbia e un'ulteriore accelerazione delle riforme nel Paese nei settori importanti per il processo di integrazione europea", ha sottolineato l'Ambasciatore.
I due interlocutori hanno infine convenuto sul fatto che l'Unione Europea sosterrà una crescita economica più dinamica anche attraverso il Piano economico e di investimenti per i Balcani Occidentali, al fine di ridurre il divario che c’è rispetto ai Paesi-membri dell'UE. (aise) 

Newsletter
Archivi