BILLI (LEGA): SULL’IMU NON MI ARRENDO

Billi (Lega): sull’Imu non mi arrendo

ROMA\ aise\ - “Gli italiani all’estero pagano l’IMU sulla loro unica casa di proprietà in Italia, addirittura con l’aliquota maggiorata, come fosse seconda casa”. È quanto ricordato oggi da Simone Billi, deputato della Lega eletto in Europa, che nel suo intervento nell’Aula di Montecitorio ha definito l’imposta “ingiusta e vergognosa, soprattutto in questo periodo di grave crisi sanitaria ed economica”, durante il quale “molti connazionali non hanno potuto usufruire della casa in Italia perché impossibilitati a tornare al paese d’origine”.
“Il Comites di Zurigo ha addirittura raccolto circa 3000 firme per dimostrare quanto è sentito il problema e per chiedere a gran forza che questa tassa venga abolita”, ha continuato Billi. “Come Lega – ha aggiunto – abbiamo proposto e stiamo lottando per ampliare l’esenzione IMU per l’impossibilità di utilizzare gli immobili a causa del covid”.
“Il Pd, IV e 5S al governo sono sordi alle esigenze di noi italiani all’estero”, ha accusato il parlamentare che ha chiesto “a nome di questi 3000 connazionali e di tutti gli italiani all’estero lo stesso trattamento degli italiani in Italia: l’abolizione di questa odiosa tassa”. (aise) 

Newsletter
Archivi