BRASILE E CORONAVIRUS: PROSEGUE IL LAVORO DEL MAIE SUL TERRITORIO

BRASILE E CORONAVIRUS: PROSEGUE IL LAVORO DEL MAIE SUL TERRITORIO

BRASILIA\ aise\ - Prosegue il lavoro sul territorio degli uomini e delle donne del Movimento Associativo Italiani all’Estero (MAIE), anche ai tempi del coronavirus. Ieri, infatti, si è svolta in videoconferenza l’assemblea del MAIE Brasile, presieduta dal senatore Ricardo Merlo, presidente MAIE oltre che Sottosegretario agli Esteri, dove si è parlato del coronavirus in Brasile, paese più colpito nell’America-Latina, della collettività italiana nel paese, e infine anche della prossima apertura del Consolato a Vitória.
Alla riunione virtuale hanno partecipato Luis Molossi, vice coordinatore America Latina; Walter Petruzziello, coordinatore nazionale; Elio Zanette (Porto Alegre); Itamar Benedet (Santa Catarina); Daniel Taddone (nord est: Recife/Fortaleza/Salvador); Daniel Laguna (Brasilia); Liliana Frenda e il Comandante Di Luca (Rio de Janeiro); Thiago Roldi (Espirito Santo); Fabio Pizzighello e Bruna Spinelli (San Paulo). Non sono invece riusciti a partecipare, ma hanno inviato i loro saluti, Antonio e Luciana Laspro.
Durante tutta la prima parte dell’incontro si è affrontato il tema del coronavirus in Brasile, che risulta essere il Paese dell’America Latina più colpito dalla pandemia. Merlo ha potuto raccogliere le tante testimonianze arrivate dai responsabili dei territori, i quali hanno evidenziato come la ridotta operatività dei consolati (bloccati nel lavoro quotidiano proprio dall’emergenza), abbia provocato anche maggior difficoltà nel reperire notizie certe sui contagi; ciononostante, il MAIE ha comunque assicurato, attraverso i propri militanti, un supporto concreto a tutti quei connazionali in difficoltà.
Il presidente Merlo ha quindi illustrato le soluzioni che il Governo sta mettendo in campo per essere ancora più vicino alla collettività italiana all’estero e per sostenere concretamente le imprese italiane fuori dai confini nazionali. Pandemia permettendo, ha ricordato il senatore, presto si potrà finalmente dare l’annuncio dell’effettiva apertura del nuovo consolato di Vitória.
Altro tema importante è stato quello relativo ai voli di rimpatrio organizzati dalla Farnesina, tra cui quello che partirà proprio oggi, 14 maggio, da San Paolo diretto a Roma. Merlo ha sottolineato l’importante lavoro portato avanti dalla Farnesina e ha assicurato che continua senza sosta l’impegno del governo per riportare in Italia tutti quei connazionali che sono ancora bloccati all’estero. (aise) 

Newsletter
Archivi