CAMERE DI COMMERCIO IN PRIMA LINEA

CAMERE DI COMMERCIO IN PRIMA LINEA

ROMA – focus/ aise - Nuovo appuntamento con il vino italiano a Losanna grazie alla Camera di Commercio Italiana per la Svizzera che il prossimo 3 febbraio organizza l’ottava edizione del “Taste of Italy, il meglio del vino italiano in Svizzera francese”.
L’appuntamento – ospitato dall’Hotel Lausanne Palace, nel cuore di Losanna – consentirà alle cantine italiane non solo di promuovere le loro eccellenze vitivinicole ad un pubblico selezionato d’intenditori e di professionisti (ristoratori, importatori, dettaglianti, sommelier, stampa) e wine lovers, ma anche di avere ampia visibilità in una piazza internazionale come quella di Losanna e verso un pubblico che si contraddistingue per l'elevato potere d'acquisto.
Considerata la crescente domanda sul mercato, inoltre, dal 2018 è stata inserita all’interno dell’evento anche una sezione dedicata esclusivamente ai vini biologici, vegani e organici.
Come sempre, la prima parte del pomeriggio – dalle 14.30 alle 17.30 – sarà riservata a incontri BtoB tra ristoratori, importatori, dettaglianti, sommelier e stampa. Quindi, dalle 17.30 alle 20.00 l’evento aprirà ai wine lover e ad un pubblico selezionato della business community locale. La Camera di commercio italiana in Romania (Ccipr) ha presentato in questi giorni un invito per l’acquisizione di manifestazioni di interesse da parte di imprese dell'Emilia-Romagna che vogliono affacciarsi sul mercato della Romania promuovendo le tecnologie del comparto Industria 4.0.
L'iniziativa, nell’ambito del progetto Promozione delle Tecnologie 4.0 in Romania, cofinanziato dalla Regione Emilia Romagna – Direzione Generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa Servizio attrattività e internazionalizzazione nell’ambito del Programma operativo Internazionalizzazione del sistema produttivo, è finalizzata a promuovere attività di internazionalizzazione a favore di aziende del territorio. Le domande di partecipazione devono essere presentate entro il 4 aprile 2020.
Gli obiettivi del progetto sono molteplici, tra i quali si annoverano quello di favorire opportunità di collaborazione nel campo dell’internazionalizzazione tra istituzioni e imprese; sostenere l’internazionalizzazione e lo sviluppo del sistema produttivo della regione e in particolare quello delle tecnologie del comparto Industria 4.0; favorire una maggiore conoscenza delle opportunità nel mercato rumeno.
L'invito è rivolto ad aziende di piccole, medie, grandi dimensioni, iscritte alla Camera di Commercio di una delle provincie dell'Emilia-Romagna, con almeno una sede operativa localizzata in regione, impegnate nella ricerca, sviluppo, commercializzazione di tecnologie 4.0 applicabili all’industria e all’agricoltura; i consorzi pubblici e privati presenti sul territorio regionale e impegnati nella creazione e sviluppo di tecnologie 4.0.
Le imprese che intendono partecipare al progetto devono compilare il modulo di adesione e restituirlo firmato inviandolo, insieme a una copia della visura camerale, all'indirizzo email della Segreteria generale Ccipr, specificando nell'oggetto la dicitura Manifestazione di interesse – Promozione della Tecnologia 4.0 in Romania. La documentazione deve essere inviata entro e non oltre il 4 aprile 2020. Il numero delle aziende selezionate partecipanti al progetto è pari a un minimo di 8 e un massimo di 12. Le manifestazioni di interesse pervenute con differenti modalità di trasmissione e incomplete non saranno prese in considerazione. Infine, dopo il successo dei due primi appuntamenti con la cucina regionale italiana, la Camera di Commercio Italiana in Spagna organizza da febbraio altre cinque cene sensoriali nell’ambito dell’iniziativa “20 Buone Regioni per chiamarla Italia”.
La prima si terrà il 13 febbraio e sarà dedicata a Liguria, Emilia Romagna e Toscana; seguiranno gli appuntamenti del 12 marzo (Marche, Abruzzo e Umbria), 16 aprile (Lazio, Campania e Molise), 7 maggio (Calabria, Puglia e Basilicata) e 20 giugno (Sicilia e Sardegna).
L’obiettivo dell’iniziativa è di far conoscere l’autentica cucina regionale italiana attraverso una vera e propria esperienza sensoriale, con la preparazione di ricette dal vivo, la presentazione delle loro caratteristiche, origini e curiosità da parte dello chef Alessandro Cresta (Mo’ Better Food), accompagnato dalla musica di Jonathan Colombo e dalla proiezione di immagini dei territori protagonisti e dei loro prodotti.
Le “cene sensoriali” sono organizzate dalla CCIS, in collaborazione con la delegazione in Spagna dell’Accademia Italiana della Cucina, nell’ambito del progetto “True Italian Taste – 100% Auténtico”, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestito da Assocamerestero, che ha come obiettivo la valorizzazione e la promozione in Spagna dei prodotti italiani autentici. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi