CAMERE DI COMMERCIO: UNA PANORAMICA

CAMERE DI COMMERCIO: UNA PANORAMICA

ROMA – focus/ aise - In seguito alla diffusione del COVID-19, il Governo danese ha varato e varerà nelle prossime settimane alcune iniziative a livello fiscale e amministrativo a sostegno di lavoratori e imprese. Danitacom - Camera di Commercio Italiana in Danimarca è a disposizione di imprese e imprenditori italiani in Danimarca per maggiori informazioni e per eventuale assistenza.
Nella sezione speciale nel sito web http://danitacom.org/news/hjaelpepakke/ si può trovare l'elenco dei provvedimenti già approvati dalle autorità danesi. L'elenco verrà prontamente aggiornato con i provvedimenti resi ufficiali dalle autorità.
Si è conclusa la prima settimana in Smart Working della Camera di Commercio Italiana per l’Ungheria, dettata dalla pandemia Coronavirus. È proseguita, però, regolarmente l’assistenza a 360° alle aziende, alle quali la CCI a Budapest ha potuto garantire i suoi classici servizi offrendone anche di nuovi, come le opportunità di lavoro ai neo disoccupati, come contribuire ad evitare il panico collettivo e come stimolare lo scambio di informazioni all’interno della comunità economica italiana con apposite tavole rotonde condotte in modalità virtuale, e infine, soprattutto, continuando a diffondere il prodotto italiano e dando un esempio di resilienza agli imprenditori.
La CCI in Ungheria ha inoltre informato i soci che a breve verrà annunciato il lancio di tanti nuovi servizi virtuali, utili all’imprenditoria e volti a facilitare il business in un momento così delicato.
A brevissimo, invece, si avrà la possibilità di comunicare la situazione delle aziende e delle difficoltà dei vari settori. Il Premier ungherese ha, infatti, chiesto che le Camere di Commercio si facessero promotrici di un breve questionario volto a capire quale fosse la situazione di difficoltà nei diversi ambiti per poter così calibrare meglio gli aiuti che verranno dati.
In questa fase di emergenza collettiva dovuto al diffondersi del Coronavirus, la Camera di Commercio Italiana per la Svizzera (CCIS) è impegnata a fianco delle autorità italiane per fare il possibile affinché venga portato soccorso alle aree più colpite dal virus.
Nello specifico la CCIS sta cercando di intercettare fornitori italiani ed esteri di materiale medicale che attualmente scarseggia negli ospedali più duramente colpiti.
I produttori e i distributori in grado di fornire materiale sanitario, presenti sul territorio svizzero, che vogliono apportare il loro contributo possono contattare la CCIS al seguente indirizzo email fmacri@ccis.ch.
In questo periodo di emergenza sanitaria, la CCIS ha inoltre istituito una linea telefonica dedicata (tel: 0041 (0) 22 90685 94) per rispondere alle domande relative ai problemi sorti a causa dell’espansione del Coronavirus e che hanno un impatto sul normale svolgimento delle attività economiche e commerciali. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi