CONSIGLIO FVG ACCOGLIE DELEGAZIONE DI CORREGIONALI ALL’ESTERO

CONSIGLIO FVG ACCOGLIE DELEGAZIONE DI CORREGIONALI ALL’ESTERO

TRIESTE\ aise\ - L'iniziativa “Alla scoperta delle proprie Radici”, sviluppata dall'Unione emigranti sloveni Fvg (Slovenci po Svetu), ha portato in Friuli Venezia Giulia sei ragazze fra i 21 e i 32 anni, discendenti di terza generazione di emigranti dalle Valli del Natisone e del Torre, provenienti da Australia, Canada e Argentina interessate ad approfondire le opportunità di interscambi commerciali nel settore agroalimentare.
La delegazione, guidata dal coordinatore Fabio Ferroli, è stata accolta ieri a Trieste, nel Consiglio della Regione Friuli Venezia Giulia, dall'assessore a Corregionali all'estero e Lingue minoritarie, Pierpaolo Roberti, e dal vicepresidente dell'Assemblea legislativa, Stefano Mazzolini.
“Conoscere il territorio dal quale provengono i vostri avi - ha evidenziato Roberti - è un'occasione unica per comprendere meglio la loro storia che, in qualche modo, è anche parte della vostra. Famiglia e radici, quindi, ma anche occasione di creare e sviluppare contatti produttivi a ogni livello, dandovi la possibilità di avviare nuove attività”.
A questo proposito, l'assessore ha ricordato la valenza dei vari progetti finalizzati a mantenere e rafforzare in chiave prospettica i legami con i corregionali insediatisi in ogni parte del mondo, ipotizzando anche un momento comune di incontro nella nostra regione.
Dal canto suo, Mazzolini ha posto l'accento sull'importanza di parlare più lingue possibili “perché rende molto più facile il dialogo e cancella le distanze, favorendo anche l'avvio di progettualità in grado di apportare valore ai rispettivi territori”.
“Viviamo in una regione multilingue - ha sottolineato Mazzolini - e siamo abituati a considerare austriaci e sloveni come vicini di casa. Questa apertura mentale è un arricchimento personale e dell'intera comunità, felice di riabbracciare figli, nipoti e bisnipoti di coloro i quali hanno caparbiamente e con spirito costruttivo cercato e trovato fortuna lontano dal Friuli Venezia Giulia”.
Ariella Bianca Bird, Emma Annie Predan Lepine, Josefina Tenca, Laura Predan Chauvin, Lucia Lendaro e Natalie Louise Bratina, accompagnate dalla capo delegazione Graziella Blanco Coren, stanno completando un tour per la Regione di due settimane che, oltre a Trieste, le ha portate nelle Valli del Natisone e del Torre ma anche a Udine, Cividale, Aquileia, Spilimbergo e Castelmonte. (aise) 

Newsletter
Archivi