CORONAVIRUS: GLI AGGIORNAMENTO SULL’EPIDEMIA

CORONAVIRUS: GLI AGGIORNAMENTO SULL’EPIDEMIA

ROMA\ aise\ - Nella giornata di ieri, 19 febbraio, due aerei italiani sono partiti per il Giappone per rimpatriare alcuni cittadini europei attualmente a bordo della nave da crociera Diamond Princess ormeggiata a Yokohama ferma a causa di casi sospetti di Coronavirus. A darne notizia è l’UE, che cofinanzia fino al 75% dei costi di questi voli.
“Abbiamo contribuito a fornire oltre 30 tonnellate di dispositivi alla Cina e le consegne continueranno questo fine settimana”, ha dichiarato il Commissario europeo per la Gestione delle crisi, Janez Lenar, prima di ringraziare le autorità italiane e francesi per “aver aiutato a rimpatriare i cittadini dell’UE in tutta sicurezza e per aver consegnato i dispositivi di emergenza alla Cina. Si tratta di un ottimo esempio di cooperazione europea. La Commissione continua a lavorare 24 ore al giorno per aiutare sia gli Stati membri che la Cina”.
I dispositivi di protezione, forniti da Francia, Estonia e Lettonia, comprendono mascherine, guanti, indumenti di protezione e disinfettante.
Nel frattempo, il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha portato a termine la teleconferenza dei ministri della Salute del G-7, attraverso la quale si coordina la collaborazione per l’emergenza Covid-19 (Coronavirus).
Oltre alla teleconferenza, il ministro italiano ha preso parte alla quotidiana task-force sul Covid-19, durante la quale è stata analizzata la situazione epidemiologica anche con analisi previsionali. Questo ha portato Speranza ha dichiarare che non bisogna “abbassare la guardia” a riguardo, e dunque c’è la necessità di “continuare su questa strada”. A tal proposito, il membro del governo Conte ha spiegato che “i voli sono e restano sospesi, e si mantengono in vigore tutte le misure predisposte che assicurano un livello di sicurezza adeguato rispetto a tutte le valutazioni epidemiologiche”.
Anche la task-force ha esaminato il tema del rientro degli italiani a bordo della nave Diamond Princess, oltre a quello dei controlli negli aeroporti e quello della predisposizione negli scali italiani di distributori di gel a base alcolica per l’igiene delle mani.
Intanto, in Italia la situazione rimane immutata, con 3 casi confermati, la coppia di cittadini cinesi, la cui condizione è in continuo e progressivo miglioramento, e il giovane italiano, anche lui in ottime condizioni di salute e umore, come scrive nel bollettino medico quotidiano lo Spallanzani, dove tutti i pazienti sono ricoverati. Nel mondo, sono invece 75.748 i casi confermati per il nuovo coronavirus dall'inizio dell'epidemia. Di questi, 74.675 casi confermati in Cina e 47 in Europa. (aise) 

Newsletter
Archivi