CORONAVIRUS: STATO D'EMERGENZA DICHIARATO NEL VICTORIA E NELL'ACT

CORONAVIRUS: STATO D

MELBOURNE\ aise\ - “Lo stato d'emergenza è stato dichiarato nel Victoria e nell'Australian Capital Territory per far fronte alla crisi causata dal coronavirus”. Non si perde tempo in Australia, dove, come si legge in un articolo pubblicato oggi da SBS Italian, il premier del Victoria Daniel Andrews ha dichiarato che “lo stato d'emergenza consentirà alle autorità di rendere obbligatorio l'isolamento per 14 giorni per tutti i viaggiatori appena arrivati in Australia”.
Riportiamo di seguito il testo integrale dell'articolo.
“È la prima volta che uno stato di emergenza viene dichiarato in Victoria come permesso dall'Health and Wellbeing Act.
Domenica il primo ministro Scott Morrison ha annunciato che tutte le persone appena arrivate dall'estero dovranno autoisolarsi per due settimane, mettendo a tutti gli effetti in pausa il turismo internazionale in Australia.
Nel Victoria, lo stato di emergenza è entrato in vigore a partire da mezzogiorno di lunedì, durerà inizialmente quattro settimane e probabilmente verrà prolungato, ha affermato il premier Andrews.
La dichiarazione consentirà alle autorità di fare arresti, limitare la libertà di movimento e impedire l'ingresso in determinati edifici nell'interesse della sanità pubblica.
“Questi poteri non sono mai stati usati prima. Spero che questo vi dia un senso chiaro della natura senza precedenti di questa emergenza sanitaria pubblica”, ha affermato il premier Andrews.
Le persone che non rispettano le direttive delle autorità sanitarie potrebbero essere multate $20.000.
Le autorità sanitarie vittoriane hanno confermato che 71 persone sono risultate positive al COVID-19, dopo che 14 nuovi casi sono stati confermati ieri notte.
Annunciando uno stato di emergenza nell'ACT, il premier Andrew Barr ha dichiarato che non esistono soluzioni a breve termine e che le decisioni di ora avranno effetti a lunga durata.
“Non basta che tutti si mettano in quarantena per due settimane per fare scomparire questo virus”, ha dichiarato. “Il virus sarà in circolazione finché tutti ne saranno immuni o finché non venga scoperto un vaccino”, ha detto Barr.
Uno stato di emergenza consentirà alle autorità del Victoria di “rimuovere ogni ostacolo alla difesa della salute pubblica”, ha annunciato, come ad esempio mettere in isolamento alcuni individui.
Come stipulato dal Public Health Act, ci sono multe di $8,000 per chi disobbedisce agli ordini di autoisolarsi.
Il bilancio delle vittime del virus in Australia è salito a cinque domenica sera, dopo che due donne, di 77 e 90 anni, sono morte a Sydney.
Il numero di casi confermati in tutto il Paese è salito a quasi 300.
Più di 162.000 casi sono stati confermati finora in tutto il mondo. Di questi, circa 75.000 si sono ripresi e oltre 6.000 sono morti.
I sintomi del coronavirus possono variare da quelli di una lieve influenza alla polmonite, secondo il sito web del governo federale, e possono includere febbre, tosse, mal di gola, affaticamento e fatica a respirare.
Si consiglia alle persone che ritengono di aver contratto il virus di telefonare al proprio medico, prima di recarsi di persona, o di contattare il servizio nazionale di informazioni sul Coronavirus al numero 1800 020 080”. (aise)


Newsletter
Archivi