CORONAVIRUS/ WASHINGTON: L'ITALIA RESTA COLLEGATA AGLI STATI UNITI GRAZIE AD ALITALIA

CORONAVIRUS/ WASHINGTON: L

WASHINGTON\ aise\ - L’Ambasciata d’Italia a Washington si è attivata per assicurare collegamenti aerei diretti tra gli Stati Uniti e l’Italia nei prossimi giorni, nonostante il divieto di ingresso per coloro che sono stati nell’area Schengen negli ultimi 14 giorni deciso dalle autorità americane a partire dalle 23.59 EST del 13 marzo. Tale divieto non riguarda i cittadini americani e loro familiari, gli stranieri con residenza permanente e relativi familiari ed altre specifiche categorie tra cui gli equipaggi dei voli aerei.
In raccordo con l’Ambasciata, la compagnia di bandiera Alitalia ha previsto un programma ridotto valido fino al 13 aprile. In particolare, i voli dall’aeroporto JFK di New York per Roma Fiumicino saranno mantenuti per il momento con i due regolari collegamenti giornalieri che potranno essere progressivamente ridotti ad uno giornaliero a partire dal 18 marzo.
Il 15 marzo è partito l'ultimo volo diretto da Los Angeles e domani, 17 marzo, partirà l'ultimo da Miami. Le partenze successive dagli aeroporti americani saranno triangolate con scalo sull’aeroporto JFK di New York.
Alitalia ha comunicato che i voli sono acquistabili normalmente sul sito della compagnia, dove sono state caricate anche tariffe speciali per coloro che vogliono acquistare voli one way dagli USA all’Italia.
L’Ambasciata d’Italia a Washington precisa che sono possibili anche altri collegamenti con scalo in Paesi terzi dai quali si può regolarmente raggiungere il nostro Paese. Ribadisce infine che non vi sono restrizioni per i viaggiatori in partenza dagli Stati Uniti verso l’Italia. In ogni caso è importante evitare di incorrere nella scadenza del visto o dell’ESTA. (aise)


Newsletter
Archivi