COVID-19/ MINISTRO SPERANZA: “VICINI A R CON ZERO INFERIORE A 1, MA LA SFIDA NON È VINTA"

COVID-19/ MINISTRO SPERANZA: “VICINI A R CON ZERO INFERIORE A 1, MA LA SFIDA NON È VINTA"

ROMA\ aise\ - “In questo momento è molto probabile che siamo nella fase leggermente sotto il dato 1, un dato straordinario se si pensa che solo poche settimane fa eravamo oltre il 3 e in alcune aree del paese siamo arrivati addirittura a 4, questo significa che ogni persona contagiata ne contagiava altre 3 o 4, quindi c’era una moltiplicazione di tipo esponenziale e la curva cresceva in maniera drammatica”. Così il ministro della Salute Roberto Speranza, che, intervenendo sull’emergenza coronavirus, sottolinea: “le misure hanno funzionato e finalmente possiamo provare a programmare il futuro nella consapevolezza che la sfida non è vinta e che dobbiamo continuare a rispettare le regole e mantenere il massimo del rigore”.
“Al momento, infatti, non si può dire quando si avrà un calo dei casi giornalieri perché potrebbero aprirsi nuovi focolai”, aggiunge il ministro che ieri ha discusso telefonicamente con la commissaria Ue Stella Kyriakides sul documento dell'Ecdc in cui si manifesta seria preoccupazione per un eventuale allentamento delle misure restrittive nei Paesi in piena emergenza Covid.
"Siamo ancora nel pieno dell'emergenza, - conferma, concludendo Speranza – occorrono cautela e gradualità per non vanificare i grandi sacrifici fatti finora".
Ma cos’è R con zero?
Il valore R0 (si legge R con zero) è un parametro che misura la potenziale trasmissibilità di una malattia infettiva. Il valore R0=1 indica che un singolo malato contagerà una persona, se il valore è R0=2 un singolo malato infetterà due persone. Quanto maggiore è il valore R0, quindi, tanto risulta più elevato il rischio di diffusione dell’agente infettivo.
Il tasso di contagiosità dipende dalle caratteristiche biologiche del patogeno.
Ad esempio, il virus del morbillo è molto più contagioso del nuovo coronavirus, con un valore di R0 che può arrivare anche a 18, mentre quello dell’influenza è pari a circa 1,3.
R0 varia anche in funzione del numero dei contatti della persona infetta, ossia bisogna considerare anche quante persone incontra e per quanto tempo.
In Lombardia, prima dell'introduzione delle misure restrittive, il tasso di contagiosità è stato anche R0=4.
L’obiettivo delle misure di contenimento come, ad esempio, il distanziamento sociale è, quindi, la riduzione di R0 ad un valore inferiore a 1. Se R0 fosse ad esempio pari a 0,7, significherebbe che una persona non contagerà più nessuno e l’epidemia sarebbe contenuta. (aise) 

Newsletter
Archivi