DIPLOMAZIA SOLIDALE

DIPLOMAZIA SOLIDALE

ROMA – focus\aise – L’azione della diplomazia passa anche per la solidarietà.
È stata infatti presentata nei saloni dell’Ambasciata d’Italia a Praga la terza edizione per la Repubblica Ceca di "Nave Italia", l’iniziativa benefica promossa dalla fondazione italiana "Tender to Nave Italia", dalla Marina Militare e dallo Yacht Club italiano con lo scopo di regalare a dei giovani in situazione di disagio, anche sociale o affettivo, un’esperienza speciale, un’avventura che li possa aiutare a guardare alla vita con nuovi stimoli e con una rinnovata fiducia, accrescendo l’autostima e la capacità di agire in maniera indipendente. Su impulso dell'Ambasciata, con la collaborazione dell'associazione ceca "Chance4Children" e grazie al generoso sostegno di UniCredit Bank Czech Republic and Slovakia, quindici bambini della Repubblica Ceca che hanno superato malattie oncologiche o altri gravi disagi, voleranno il 27 giugno da Praga a Roma dove, in compagnia di cinque volontari, avranno modo di visitare le bellezze della capitale, con soste ai musei Vaticani, al Colosseo e ai Fori imperiali. Il 30 navigheranno in traghetto da Civitavecchia ad Olbia, per poi salire il 2 luglio a bordo di Nave Italia, il brigantino più grande del mondo, per una cinque giorni di navigazione nel Mediterraneo allietata da laboratori creativi combinati con animazioni e attività marinaresche. Al ritorno saranno accolti all’ospedale di Olbia dai pazienti del reparto di pediatria, con i quali condivideranno le esperienze di viaggio.
"Nave Italia è encomiabile sotto molteplici aspetti", ha detto l’ambasciatore Francesco Saverio Nisio, che ha espresso le ragioni del proprio sostegno al progetto ai numerosi ospiti che hanno partecipato alla presentazione in Ambasciata, tra i quali il ministro della Sanità, Adam Vojtech. "Crea un ponte tra Paesi all’insegna della solidarietà, promuove la cultura del mare come strumento di sviluppo interiore, di inclusione sociale e terapia. Ma soprattutto pone al centro di tutte le dinamiche il bambino, con le problematiche della malattia e del reinserimento in un percorso di crescita sano e ricco di nuovi stimoli affettivi e conoscitivi".
Al progetto hanno collaborato con entusiasmo e generosità anche le Ferrovie dello Stato Italiane, la Terravision Transfers, il Gruppo Grimaldi, i Musei Vaticani, la Onlus Villachiara di Olbia, ATS Sardegna e Czech Airlines, la compagnia di bandiera ceca che ha garantito gratuitamente gli spostamenti aerei tra i due Paesi.
Un altro evento degno di nota si è tenuto a Colombo, dove l’Ambasciata d’Italia ha organizzato il concerto "Italia love Sri Lanka" con il duplice obiettivo di far conoscere e apprezzare un brano simbolo della nostra cultura come "Le quattro stagioni" di Antonio Vivaldi, ma anche di portare un segno di solidarietà allo Sri Lanka, drammaticamente colpito dal terrorismo a Pasqua.
Il maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli ha diretto un'orchestra di 19 giovani talenti, provenienti da vari teatri italiani, fra i quali tre famosi solisti: Antonio Senatore, primo flauto dell'Orchestra della Fondazione Teatro "Verdi" di Salerno; Rodica Vica, soprano tra le migliori interpreti delle raffinate arie di Vivaldi; e Gennaro Cardaropoli, solista internazionale di violino e vincitore di numerosi premi internazionali.
A sancire la stretta collaborazione tra i due Paesi alcune arie sono state cantate da due interpreti dello Sri Lanka.
Il concerto è stato anche un'opportunità per raccogliere fondi per le famiglie delle vittime e la ricostruzione delle chiese danneggiate dagli attacchi terroristici della domenica di Pasqua. (focus\aise) 

Newsletter
Archivi