DISPARITÀ DI TRATTAMENTO PER I PENSIONATI NEL PRINCIPATO DI MONACO: PETIZIONE DEL COMITES

Disparità di trattamento per i pensionati nel Principato di Monaco: petizione del Comites

MONTECARLO\ aise\ - Presieduto da Ezio Greggio, il Comites del Principato di Monaco ha iniziato il 2021 con una petizione per denunciare le disparità di trattamento tra i pensionati INPS e INPDAP e tra i pensionati residenti nei Paesi Comunitari e nel Principato di Monaco.
“Sono due importanti questioni ancora aperte e che il Comites intende portare avanti”, spiegano da Montecarlo, dove la Vice presidente del Comites, Anna Rita Longo, si è rivolta all’Ambasciatore Giulio Alaimo affinché la petizione di cui si è fatta promotrice venga presentata alle autorità politiche italiane competenti.
In particolare, spiega il Comites, “i pensionati INPDAP (dipendenti statali) che decidono di risiedere a Monaco sono esclusi dall’assistenza sanitaria. Inoltre, alcuni pensionati INPS che decidono di risiedere all’estero, ricevono nel Paese di residenza la pensione al lordo, mentre i pensionati INPDAP e tutti i pensionati residenti a Monaco, non godono del medesimo trattamento. Stesso discorso per quanto riguarda la riduzione di TARI e IMU, trattamento riservato ai pensionati INPS residenti nei Paesi Comunitari, ma che esclude i pensionati INPDAP e tutti i pensionati residenti nel Principato”.
Alla luce di questa situazione, l’impegno del Comites è quello di “fare il possibile per contribuire ad una revisione degli accordi e delle regole tra le istituzioni di Italia e Principato di Monaco per cancellare queste disparità”. (aise) 

Newsletter
Archivi