DOMANI L’INAUGURAZIONE DELLA FONDAZIONE ANTONIO MEGALIZZI A TRENTO CON SASSOLI

DOMANI L’INAUGURAZIONE DELLA FONDAZIONE ANTONIO MEGALIZZI A TRENTO CON SASSOLI

BRUXELLES\ aise\ - Sarà il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, ad inaugurare alle 10.30 di domani, 14 febbraio, a Trento, nella sala Depero del Palazzo della Provincia, la Fondazione Antonio Megalizzi, l’istituzione intitolata al giornalista che perse la vita nell'attentato terroristico dell’11 dicembre 2018 a Strasburgo. All'evento saranno presenti anche il predecessore, Antonio Tajani, il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, l’amministratore delegato della RAI, Fabrizio Salini, il presidente della FNSI, Giuseppe Giulietti, il segretario dell’USIGRai, Vittorio Di Trapani, il segretario di RadUni, Alice Plata, e il presidente di Articolo21, Paolo Borrometi, uno dei 22 giornalisti italiani costretti a vivere sotto scorta.
L’iniziativa nasce dalla volontà di dare un seguito all’impegno di Antonio per un’Europa unita e solidale su basi concrete e per la promozione di una cultura della formazione, rivolta ai giovani che si vogliono avvicinare al mondo del giornalismo e credono nella libertà di pensiero. Impegno reso possibile dal coraggio civile della Famiglia Megalizzi e della compagna Luana Moresco che hanno saputo trasformare il dolore in atti di solidarietà, di legalità e di libertà.
Per questo motivo la Fondazione si impegna a portare il messaggio di Antonio nelle scuole, nelle università e nei luoghi della società civile, favorendo la crescita del pensiero critico, del confronto civile e del pluralismo attraverso la sua passione per il mondo del giornalismo, per le istituzioni europee e per la partecipazione attiva Hanno affiancato la Famiglia Megalizzi e la compagna Luana Moresco con convinzione fin dall’inizio come soci fondatori nella Fondazione: la Provincia, il Comune e l’Università di Trento, la FNSI, il Sindacato dei Giornalisti del Trentino-Alto Adige, l’USIGRai, RadUni - Associazione operatori radiofonici universitari e Articolo21.
Il ciclo di eventi per ricordare Antonio Megalizzi è cominciato già questo pomeriggio, 13 febbraio, all’interno del Giardino di Palazzo Prodi dell’Università di Trento, con l’inaugurazione di una stele vicino all’ulivo piantato un anno fa per Antonio in segno di pace, che recita “Ad Antonio Megalizzi che ha inseguito il sogno di un'Europa giusta, libera e unita nella diversità attraverso la sua passione per la verità nella formazione e nell'informazione”. Un ricordo perenne, collocato in uno dei luoghi di studio e ricerca più frequentati da tanti suoi coetanei, che l’Università di Trento ha voluto dedicare al suo studente: un giovane tenace, motivato e un appassionato europeista.
A seguire, nel salone di rappresentanza di Palazzo Geremia, andrà in scena la presentazione del libro “Il sogno di Antonio: Storia di un ragazzo europeo”, di Paolo Borrometi, Solferino Editore. Modererà la tavola rotonda il direttore di Radio 3 RAI Marino Sinibaldi. Tra gli altri, interverrà il capo della rappresentanza della Commissione Europea di Milano, Massimo Gaudina. (aise)

Newsletter
Archivi