EMIRATI: LE PMI OTTIMISTE PER I PROSSIMI ANNI

EMIRATI: LE PMI OTTIMISTE PER I PROSSIMI ANNI

ROMA\ aise\ - “I numeri arrivano da un sondaggio condotto dalla HSBC su oltre 2500 aziende in 14 Paesi diversi: oltre quattro quinti (l’82%) delle piccole e medie imprese degli Emirati Arabi prevedono di crescere nei prossimi due anni, grazie al volano di Expo 2020 Dubai. Le interviste sono state condotte, lo scorso maggio, negli Emirati Arabi, in Australia, Canada, Cina continentale, Francia, Germania, Hong Kong, India, Indonesia, Malesia, Messico, Singapore, Regno Unito e Stati Uniti”. È quanto si legge su “DubaItaly.com”, quotidiano online fondato e diretto a Dubai da Elisabetta Norzi.
“Secondo quanto riportato dalla HSBC la fiducia delle imprese rende gli Emirati uno dei mercati più ottimistici al mondo, dietro solo a Indonesia, India, Cina e Messico: la maggior parte delle aziende emiratine ha infatti in programma piani di investimento aggressivi per guidare la crescita a medio termine. Quasi i due terzi prevedono di aumentare gli investimenti di oltre il 5%, puntando soprattutto su personale, tecnologia e sostenibilità.
Quanto alla tecnologia, nonostante sia considerata un costo elevato, è stata messa al primo posto come fattore di crescita, in particolare i settori di “Internet of things” (68%), 5G (66%) e l’intelligenza artificiale (63%) sono considerati le maggiori opportunità. Oltre un terzo delle imprese intendono inoltre aumentare gli investimenti per la sostenibilità.
“L’Expo 2020 rimane il fattore dominante che genera una fiducia così forte per la crescita – ha sottolineato Mike Davis, responsabile del Commercial Banking HSBC UAE, in un comunicato stampa rilasciato dopo il sondaggio -. Con una stima di 190 nazioni partecipanti e oltre 25 milioni di visitatori, le aziende stanno vedendo come questo evento internazionale abbia il potenziale per collegare imprese in tutto il mondo. Sarà un catalizzatore per opportunità di crescita ancora maggiori”.
“È incoraggiante inoltre – ha aggiunti Davis – che un numero crescente di aziende stia anche mettendo la sostenibilità al centro della propria strategia di crescita. Mentre i dati del sondaggio mostrano che molti pianificano di aumentare gli investimenti in questo settore, vediamo che un certo numero di aziende si avvale già di metodi alternativi per diventare più sostenibili””. (aise) 

Newsletter
Archivi