GARAVINI (PD) SULL’EUROPA: DOVE UN TEMPO REGNAVANO GUERRA E SANGUE, OGGI SI COSTRUISCE L'EUROPA DEI CITTADINI

GARAVINI (PD) SULL’EUROPA: DOVE UN TEMPO REGNAVANO GUERRA E SANGUE, OGGI SI COSTRUISCE L

ROMA\ aise\ - "Qui a Berus, in un triangolo di terra dove per secoli imperversarono guerre e conflitti, oggi si costruisce l'Europa dei cittadini, coltivando amicizia tra i popoli". Lo ha detto Laura Garavini, vicepresidente della Commissione Difesa, intervenendo a Berus, allo storico monumento Europa-Denkmal, voluto a suo tempo da Adenauer e dedicato ai grandi europeisti della storia.
L'iniziativa è stata promossa da Lillo Gangi e dall'associazione italo tedesca Europa-Denkmal-Berus in concomitanza con la festa della Repubblica.
"I principi che hanno animato i nostri padri e nonni il 2 giugno del 1946 sono più attuali che mai: i valori della libertà, dell'uguaglianza, della democrazia. Che garantiscano alle future generazioni un'Italia in pace, prospera e solidale. Che sia modello e punto di riferimento sia all'interno che all'esterno del paese. In quella comunità internazionale europea che noi per primi abbiamo immaginato ed edificato".
"Non diamo per scontato questo patrimonio di civiltà che abbiamo ricevuto in dote. Abbiamo avuto la grande fortuna di nascere e di vivere in uno Stato di diritto, piuttosto che in un'altra parte del mondo. Ma possiamo fare tanto, invece, per meritarci di rimanere in questo spazio di libertà e di condivisione”.
Ha concluso Garavini: “L'Italia libera e repubblicana, come pure l'Europa che oggi conosciamo, sono l'eredità più preziosa che avremmo potuto ricevere. Coltiviamola e preserviamola. Alimentando quel complesso di valori condivisi che non appartiene solo alle istituzioni italiane ma coinvolge anche tutto il bagaglio culturale e valoriale dell'intera Europa". (aise) 

Newsletter
Archivi