GIORNATA DEL CONTEMPORANEO A TEHERAN CON L’AMBASCIATA

GIORNATA DEL CONTEMPORANEO A TEHERAN CON L’AMBASCIATA

TEHERAN\ aise\ - Nella prestigiosa cornice del Museo Nazionale dell’Iran l’Ambasciata d’Italia a Teheran ha aperto venerdì, 11 ottobre, l’esposizione di due significative opere dell’artista italo-iraniano Bizhan Bassiri: la scultura "Meteorite" e il dittico "Nottambulo". La mostra è stata curata dal critico d’arte e presidente della Fondazione Burri di Città di Castello, Bruno Corà.
Nell’indirizzo di saluto iniziale, l’ambasciatore Giuseppe Perrone ha sottolineato il significato simbolico delle due opere, quali testimonianze in forme ed immagini dei più profondi concetti espressi da Bassiri nel "Manifesto del Pensiero Magmatico" (1986). Allo stesso tempo, esse costituiscono la plastica rappresentazione dell’intimo e inscindibile legame biografico e creativo dell’artista con l’Italia.
Alla presentazione delle opere ha fatto seguito la proiezione di un film documentario dal titolo "Il Canto del Tempo del Pensiero Magmatico" del regista iraniano Ali Eskandari. Attraverso il commento di Bruno Corà e Anna Imponente, direttore del Polo Museale della Campania, il film ripercorre l’attività artistica di Bizhan Bassiri, culminata nell'esposizione delle sue opere nel Padiglione Iran della 57ma edizione della Biennale Arte di Venezia.
L’evento, che rientra nell’ambito della manifestazione "Giornate del Contemporaneo", coordinata dal Ministero degli Esteri in collaborazione con AMACI e MiBACT, è stato realizzato in partnership con il Tehran Museum of Contemporary Art (TMOCA), l'Università di Teheran e il Museo Nazionale dell’Iran. (aise)


Newsletter
Archivi