GIORNATA DELLA MEMORIA: “L’UOMO CHE NON CAMBIÒ LA STORIA” DI ENRICO CARIA ALL’IIC DI TIRANA

GIORNATA DELLA MEMORIA: “L’UOMO CHE NON CAMBIÒ LA STORIA” DI ENRICO CARIA ALL’IIC DI TIRANA

TIRANA\ aise\ - Oltre alla conferenza “La Comunità ebraica più antica d’Europa tra storia e memoria: il ghetto, i battesimi forzati, l’emancipazione, la Prima e la Seconda Guerra Mondiale”, tenuta da Silvia Haia Antonucci, Responsabile dell’Archivio Storico della Comunità Ebraica di Roma “Giancarlo Spizzichino”, lunedì prossimo 21 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, l’Istituto Italiano di Cultura di Tirana propone, mercoledì 23, anche la proiezione del documentario “L’uomo che non cambiò la storia” di Enrico Caria.
Il documentario verrà proiettato in istituto a partire dalle 18.30.
L'uomo in questione è un professore universitario: Ranuccio Bianchi Bandinelli, massimo studioso italiano d’arte romana e tra i padri dell'archeologia moderna. Il che, negli anni trenta, faceva di lui un personaggio di cui il regime fascista andava fiero... Salvo che il professore, era un convinto antifascista.
I nodi vengono però al pettine in occasione del famoso viaggio di Hitler in Italia del 1938, quando Ranuccio viene cortesemente invitato ad accompagnare in veste di interprete e cicerone Duce e Fürher, in giro per musei e siti archeologici. A questo punto si ritrova davanti a un bivio… (aise) 

Newsletter
Archivi