I PASSI AVANTI DELLA COOPERAZIONE

I PASSI AVANTI DELLA COOPERAZIONE

ROMA – focus/ aise – Cooperazione, un tema delicate ed estremamente attuale, al quale è sempre bene guardare con un occhio di riguardo. Con questo occhio attento e vigile, esaminiamo insieme quanto è stato fatto in tema nell’ultimo period.
L’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo parteciperà all’ottava edizione di Blue Sea Land, che si svolgerà dal 17 al 20 ottobre. Nella suggestiva Casbah di Mazara del Vallo, si rinnova l’appuntamento con il gusto e i sapori dei prodotti di terra e di mare del Mediterraneo, Africa e Medioriente.
Il Distretto Produttivo della Pesca, insieme alla Regione Siciliana e il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, è lieto di darvi appuntamento per questo grande evento che unisce in un unico luogo i Distretti Produttivi e le filiere agro-ittico-alimentari di Italia e Sicilia, dei Paesi del Mediterraneo, dell’Africa, e del Medioriente Allargato e promuove al mondo le eccellenze gastronomiche del gusto e le peculiarità culturali tipiche di ogni area.
Blue Sea Land è una grande fiera multiculturale: i visitatori avranno modo di interagire, conoscere, assaporare i prodotti esposti provenienti da diversi parti del mondo e, inoltre, partecipare a incontri seminariali, dibattiti promossi da Enti, Istituzioni ed Organizzazioni del settore agro-ittico-alimentare; il mar Mediterraneo e i suoi sapori tipici, nelle oltre 20 lingue dei paesi partecipanti, sono il filo conduttore di uno spettacolare palcoscenico dei popoli che avrà il suo cuore pulsante nell'Expo, allestita nella Casbah di Mazara del Vallo.
Protagonista indiscusso di Blue Sea Land è il modello della Blue Economy che attraverso i principi dell’Economia Circolare è diventato un esempio concreto di sviluppo economico, sociale, ambientale e culturale. All'interno della sezione Blue Workshop è prevista una serie di conferenze di tipo tecnico-scientifico, divulgativo, politico e culturale: il "Foro per l’Africa e il Medioriente allargato" con l’incontro fra i Ministri e i rappresentanti delle istituzioni scientifiche della pesca provenienti dai Paesi del Mediterraneo e del Medioriente allargato; la sessione plenaria dell’Osservatorio Mediterraneo della Pesca, dedicata al Progetto "Nuove rotte verso la Blue Economy" con le maggiori espressioni istituzionali e scientifiche dell’Unione europea, della FAO, della CGPM. Il mare con tutte le sue sfumature sarà inoltre protagonista nella kermesse di tutti gli eventi di di Blue Sea Land.
Il cuore pulsante di Blue Sea Land è l’Expo ubicato nell'antico mercato arabo di Mazara del Vallo, luogo storico che da centinaia di anni è simbolo dell’incontro tra popoli e culture, di scambio di prodotti e merci provenienti da tutto il Mediterraneo.
Gli espositori potranno far conoscere e degustare ai visitatori provenienti da tutte le parti del mondo, i prodotti e le pietanze tipiche, far gustare le più importanti qualità di pesci, crostacei e molluschi del Mediterraneo, accompagnati dai migliori vini e dai prodotti della terra di Sicilia e non solo. Negli stand dell’Expo si potrà assistere agli incontri commerciali, partecipare agli eventi che animeranno la manifestazione. Spostiamoci a Dakar, dove si è da poco concluso il seminario regionale "Migration trends and common strategies. Lessons from the field" dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, tenutosi a Dakar dal 30 settembre al 2 ottobre scorso.
L’incontro, che ha riunito le sedi AICS di Addis Abeba, Il Cairo, Maputo, Mogadiscio, Nairobi, Ouagadougou, Tunisi, Dakar e Khartoum e gli uffici tematici di Roma, è stata l’occasione per mettere a sistema le azioni progettuali dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo in ambito Migrazione e Sviluppo.
La partecipazione del Summit Nazionale delle Diaspore, della Delegazione Europea, di UNHCR, IOM, SDC e Reseau Ndaari ha consentito di inquadrare i lavori del seminario conformemente al più ampio impianto strategico internazionale relativo al nesso Migrazione-Sviluppo.
AICS e in particolare gli uffici Africa operano in contesti dove flussi migratori misti di richiedenti asilo, rifugiati, sfollati interni e migranti economici sono contemporaneamente fattori di sviluppo e di profonde necessità in termini umanitari. Riconoscendone il grado di particolare complessità, l’AICS si prefigge di rafforzare efficacia e coordinamento degli interventi in ambito migratorio attraverso l’adozione delle Linee Guida operative in tema Migrazione e Sviluppo che saranno sviluppate nei prossimi mesi. Andiamo a Kabul, dove è stata inaugurata il 1° ottobre scorso la clinica pediatrica e femminile dell’Ospedale Militare Nazionale “Sardar Mohammad Daud Khan” di Kabul, interamente finanziata dall’Italia nel quadro del contributo nazionale al Fondo fiduciario per l’esercito afghano (Afghan National Army Trust Fund). La struttura – inaugurata dal Presidente Ghani, accompagnato dalla First Lady – è intitolata alla Dottoressa Sahila Sidiq, la prima donna medico militare in Afghanistan. Il progetto – sottolinea l’ambasciata italiana a Kabul – ha una forte impronta italiana: esso, infatti, oltre ad essere stato finanziato dal nostro paese, è stato realizzato su progetto della società IRD Engineering S.r.l. di Roma. Il contributo italiano è servito anche ad arredare la clinica ed a fornirla di due sale operatorie all’avanguardia oltre che a formare il personale sanitario militare locale in pediatria e ginecologia. La realizzazione della clinica, che ha una capienza complessiva di 63 posti letto, rappresenta un elemento di grande rilevanza per incentivare la presenza femminile nelle forze armate afghane, consentendo al personale femminile ed alle loro famiglie di ricevere un’assistenza medica adeguata ed al livello degli standard sanitari internazionali. Nel corso di una cerimonia in programma a novembre l’Ambasciatore d’Italia consegnerà al direttore dell’ospedale la placca commemorativa della donazione italiana che verrà apposta sull’edificio. (focus\aise) 

Newsletter
Archivi