I VOLTI DEL MAECI

I VOLTI DEL MAECI

ROMA – focus/ aise - Il sottosegretario agli Affari Esteri, Ivan Scalfarotto, è il 4 febbraio, assieme al presidente di ICE-Agenzia, Carlo Ferro, all’inaugurazione di Milano Unica.
La manifestazione è un punto di riferimento dei comparti tessile e accessori al quale partecipano ogni anno più di 400 espositori, di cui circa il 20% proveniente dall’estero.
"La moda è uno dei pilastri dell'economia italiana e rappresenta la seconda voce del nostro export", ha esordito Scalfarotto. "Fiere come quella di Milano Unica sono una vetrina sia in ottica commerciale sia in ottica di innovazione e sviluppo", ha proseguito. "Da qualche anno la scelta degli organizzatori di modificare la calendarizzazione con due appuntamenti a febbraio e luglio ha permesso all’intero comparto di anticipare i trend degli acquirenti". Per Scalfarotto "una scelta intelligente, che ha permesso all’Italia di essere sempre un passo avanti rispetto ai nostri principali competitor".
Il sottosegretario si è poi soffermato sul tema dell’impatto ambientale della moda al centro della 30ima edizione di Milano Unica. "La sostenibilità non è più una scelta o un problema, ma un paradigma nuovo", ha detto. "L'economia circolare può essere una panacea per un Paese come l'Italia che non ha materie prime, ha aggiunto, concludendo: "come Governo dobbiamo incoraggiare l’innovazione responsabile da parte delle imprese attraverso un sistema di incentivi e sgravi".
Il vice ministro agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Marina Sereni, ha incontrato alla Farnesina i membri della Missione Archeologica Italiana nel Vicino Oriente dell’Università La Sapienza di Roma.
La missione è diretta dal professore Paolo Matthiae che, a partire dal 1964, ha guidato gli scavi che hanno riportato alla luce i resti dell’antica città di Ebla in Siria.
I membri della Missione hanno illustrato lo stato delle attività in cui sono impegnati in Medio Oriente, con particolarmente riferimento ai siti e ai musei che hanno subìto o rischiano di subire danni e problemi a causa delle ostilità attualmente in corso nella regione.
Richiamandosi all’azione di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, il vice ministro Sereni ha assicurato l’impegno del Governo italiano per le attività della Missione Archeologica.
"Tenere accesa la fiammella della nostra presenza culturale in Siria e in altri Paesi mediorientali attraversati al momento da una grave crisi politica e umanitaria", ha sottolineato Sereni, "va oltre i compiti e i meriti, già notevolissimi, della Missione e per questo, oltre al ringraziamento dell’Italia, ai nostri archeologi va garantito anche il massimo sostegno", ha concluso.
Il Sottosegretario agli esteri Manlio Di Stefano è intervenuto invece ad Ancona a ITASEC20, importante forum nazionale ed europeo dedicato alla sicurezza cibernetica, cui partecipano imprese del settore e rappresentanti delle istituzioni coinvolte.
“La Cybersecurity è divenuta un aspetto centrale delle relazioni internazionali proprio per il suo impatto crescente sull’ordine internazionale”, ha affermato il Sottosegretario. “Nel XXI secolo i conflitti e le minacce non sono più confinati allo spazio fisico e allo spazio extra-atmosferico. Oggi i rischi e le minacce, tanto per gli Stati quanto per i cittadini, arrivano anche dal Cyberspazio, che è divenuto infatti la quinta dimensione di difesa e di attacco”.
“Il Governo italiano - ha aggiunto - sostiene l’operato delle aziende anche nell’ambito delle politiche per lo sviluppo dell’economia digitale, con un occhio sempre rivolto alla sicurezza perché imprese più forti sotto il profilo cyber, più coese e unite creano un Paese più sicuro, meno esposto alle minacce digitali. In particolare, la Farnesina e l’ICE, insieme agli altri organismi e ministeri competenti, lavorano per promuovere e per proteggere il Paese e le aziende di punta in questo settore, per creare opportunità di business, garantendo agevolazioni a start-up e PMI innovative”. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi