“IMMAGINING RENAISSANCE / DEFINING JEWS”: A GERUSALEMME IL CONVEGNO DEL FONDO PER LE SCIENZE UMANE E SOCIALI

“IMMAGINING RENAISSANCE / DEFINING JEWS”: A GERUSALEMME IL CONVEGNO DEL FONDO PER LE SCIENZE UMANE E SOCIALI

GERUSALEMME\ aise\ - “Imagining the Renaissance / Defining the Jews” è il tema del convegno in programma dal 12 al 15 gennaio prossimi nella Biblioteca Nazionale d’Israele, a Gerusalemme, che organizza la tre-giorni in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura a Tel Aviv.
Partendo dal presupposto che al giorno d'oggi “sempre più continenti, popoli, idee e religioni hanno raggiunto una visibilità finora mai perseguita”, il convegno si muove in una prospettiva globale, al cui interno gli storici sempre più tentano di confrontarsi con rappresentazioni dei confini tra queste entità che assumono la fisionomia di realtà miste e porose. Il convegno “Imagining the Renaissance / Defining the Jews” tenta di contribuire a questa discussione sulle “forme di mescolanza culturale, metissage, e scambio” per come si espressero nell’ambito del lungo Rinascimento italiano.
Ai lavori parteciperanno tanti relatori italiani, impegnati sia in patria che all’estero. Si tratta di Emma Abate (CNRS - French National Center for Scientific Research), Edoardo Angione (Università Roma Tre), Guido Bartolucci (Università della Calabria), Marina Caffiero (Università La Sapienza di Roma), Filippo de Vivo (Birkbeck University of London), Serena Di Nepi (Università La Sapienza di Roma), Alessandro Guetta (INALCO), Fabrizio Lelli (Università del Salento), Germano Maifreda (Università di Milano), Martina Mampieri (University of Göttingen), Piergabriele Mancuso (Medici Archive Project), Margherita Mantovani (Università La Sapienza di Roma), Giuseppe Veltri (University of Hamburg), Alessandra Veronese (Università di Pisa), Stefano Villani (University of Maryland) e Federico Zuliani (Università di Torino)
Il programma dei lavori è disponibile qui. (aise) 

Newsletter
Archivi