ITALIAN FILM FESTIVAL USA 2018: UN’EDIZIONE DA RECORD

ITALIAN FILM FESTIVAL USA 2018: UN’EDIZIONE DA RECORD

ROMA\ aise\ - Il Quattordicesimo Italian Film Festival USA di quest’anno ha stabilito il nuovo record di 13.250 spettatori presenti alle 101 proiezioni di 13 lungometraggi e di 2 programmi di cortometraggi, tenutesi in 12 città americane - Boulder, Chicago, Cleveland, Detroit, Indianapolis, Kansas City, Memphis, Milwaukee, Phoenix, Pittsburgh, Portland e St. Louis.
Fra i momenti di maggiore interesse del Festival 2018, si inscrive la presenza alcuni registi e produttori, venuti a presentare il proprio film: Andrea Magnani di “Easy - un viaggio facile facile”; Antonio Padovan e Alessia Gatti di “Finché c’è Prosecco c’è speranza”; Ciro Fabbricino e Giosuè Silvestro di “Cucinì”; Katia Bernardi e Davide Valentini di “Funne, le ragazze che sognavano il mare”.
Durante quest’Edizione, il Festival ha festeggiato il 2018, proclamato "Anno del cibo italiano” dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, con la prima nordamericana del documentario “Cucinì”, un viaggio attraverso i sapori, i profumi e i colori della tradizione gastronomica partenopea; ha inoltre onorato il "Giorno della ricerca italiana nel mondo" con alcune proiezioni del documentario “Il senso della bellezza” di Valerio Jalongo.
Il Quattordicesimo Italian Film Festival USA annuncia inoltre che il film “Tutto quello che vuoi” di Francesco Bruni ha vinto il Premio del Pubblico per il miglior lungometraggio, mentre “Il tratto” di Alessandro Stevanon ha vinto il Premio del Pubblico per il miglior cortometraggio.
Il Festival omaggia il meglio del cinema contemporaneo offerto dai registi italiani e promuove il cinema italiano. È il più grande festival dedicato solamente al cinema italiano negli Stati Uniti. La Quattrodicesima Edizione è stata sponsorizzata dalla Volpi Food Products e dall’Istituto Italiano di Cultura.
Le iscrizioni al 2019 Italian Film Festival USA si apriranno nell’ottobre del 2018. (aise) 

Newsletter
Archivi