LA FESTA DELLA REPUBBLICA ALL’AMBASCIATA D’ITALIA A WASHINGTON DC

LA FESTA DELLA REPUBBLICA ALL’AMBASCIATA D’ITALIA A WASHINGTON DC

WASHINGTON\ aise\ - Si sono aperte giovedì, 30 maggio, con un ricevimento presso l’Ambasciata d’Italia a Washington DC le celebrazioni per la Festa della Repubblica negli Stati Uniti d’America.
Al tradizionale ricevimento nella prestigiosa sede dell’Ambasciata hanno partecipato oltre 1800 persone accomunate dall’amore per l’Italia. Erano presenti rappresentanti delle varie branche dell’amministrazione americana, del mondo politico, economico e culturale della capitale, numerosi funzionari, italiani e non, delle istituzioni finanziare internazionali e dell’organizzazione degli Stati americani, nonché molti cittadini americani che orgogliosamente vantano radici italiane.
Dopo gli inni nazionali, cantati da un coro di bambini italiani, è intervenuto l’ambasciatore Armando Varricchio, il quale ha ricordato come "il futuro delle nostre società poggi saldamente sui pilastri della democrazia, della libertà, dello stato di diritto, della giustizia e del nostro immutabile e continuo lavoro di difesa e promozione dei diritti umani in patria e all'estero".
"Roma e Washington", ha aggiunto l’ambasciatore, "sono profondamente legate. Come lo sono i destini dell’Europa e degli Stati Uniti".
A rappresentare gli Stati Usa il segretario per il Commercio Wilbur Ross, che ha ricordato la profonda amicizia che lega i nostri Paesi e i nostri popoli. Tra le personalità presenti anche il consigliere del presidente Trump, Kellyanne Conway, e l’amministratore dell’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente, Andrew Wheeler.
Nei giorni successivi le celebrazioni per la Festa della Repubblica si sono spostate a Boston, Chicago, Detroit, Filadelfia, Houston, Los Angeles, Miami, New York e San Francisco. L’ambasciatore Varricchio parteciperà alle celebrazioni per la Festa della Repubblica organizzate a oggi, lunedì 3 giugno, New York dopo la tradizionale corsa "Italy Run" che si è tenuta ieri a Central Park, in collaborazione con l’Associazione New York Road Runners che ogni anno organizza la celebre maratona. A chiudere le celebrazioni, il 4 giugno, sarà il Consolato Generale a Chicago con un concerto della soprano Elisabetta Russo, accompagnata al piano da Roberta Terchi Nocentini.
L’evento a Washington è stato sostenuto dal contributo di numerosi sponsor e partner privati che, uniti da una forte passione per il nostro Paese, hanno offerto agli ospiti uno spaccato dell’Italia contemporanea, Paese culla di tradizione, innovazione e alta tecnologia.

Sempre in occasione della Festa della Repubblica, l'Ambasciata a Washington DC ha inaugurato la mostra "Marine Art" di Lorenzo Mariotti.
Lorenzo Mariotti "Pittore Benemerito di Marina" è specializzato in soggetti navali, tra cui fregate e cacciatorpediniere multiruolo FREMM, in particolare "Alpino" e "Carabiniere", tra le prime navi costruite da Fincantieri per la flotta italiana dopo la guerra ed entrate in servizio alla fine degli anni '60. Le stampe in mostra sono riproduzioni di opere attualmente a bordo di quelle fregate.
Sia che raffigurino paesaggi sognanti o soggetti marini evocativi, i suoi lavori sono particolarmente intensi. "Le opere sono un perfetto equilibrio tra forma e funzione, arte e tecnica, progresso e tradizione", osserva Lorenzo Mariotti.
"Il rapporto italiano con il mare ha radici antiche. Una tradizione secolare che la Marina Militare Italiana continua a coltivare grazie alla sua dedizione, coraggio, valore e professionalità, contribuendo alla sicurezza e alla stabilità nel Mediterraneo e oltre", ha ricordato l'ambasciatore Armando Varricchio.
La mostra si svolge con il patrocinio della Marina Militare Italiana e della Lega Navale Italiana ed è stata resa possibile da Fincantieri Marine Group.(aise)


Newsletter
Archivi