LA SETTIMANA DELLA FARNESINA

LA SETTIMANA DELLA FARNESINA

ROMA – focus/ aise - Mercoledì 11 settembre, la Farnesina ha ospitato la presentazione della “Fiera MACFRUT 2020” e del nuovo Salone SPICES & HERBS GLOBAL EXPO.
L’edizione 2020 della Fiera Macfrut, che si terrà a Rimini dal 5 al 7 maggio 2020, sarà realizzata in partnership con la Regione Sardegna ed avrà come focus internazionale “Frutta e Spezie sulla via di Marco Polo”. In contemporanea alla Fiera si terrà il primo evento in Europa dedicato al mondo delle spezie, erbe officinali ed aromatiche.
L’evento di presentazione è stato aperto dal Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese della Farnesina, Vincenzo De Luca, cui hanno fatto seguito l’intervento del Presidente di Cesena Fiera, Renzo Piraccini e dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Sardegna, Gabriella Murgia.
Sono seguiti gli interventi del Direttore dell’Ufficio Coordinamento e Promozione del Made in Italy dell’Agenzia ICE, Ines Aronadio, del Presidente della Coldiretti, Ettore Prandini e del Direttore di ISMEA, Raffaele Borriello. Dal 10 settembre fino a ieri, è stata in Italia una delegazione di alto livello dei Paesi ASEAN, Associazione delle Nazioni del Sud-Est asiatico, per una settimana di formazione e scambio di esperienze e buone pratiche in materia di protezione civile. Obiettivo della visita è stato il rafforzamento delle conoscenze tecniche e scientifiche e della collaborazione tra l’Italia e i Paesi del Sud-est asiatico per la riduzione del rischio da disastri.
L’evento è stato organizzato su impulso e con il finanziamento del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale nell’ambito dell’accresciuta proiezione dell’Italia nei paesi ASEAN (Vietnam, Thailandia, Indonesia, Filippine, Brunei, Laos, Cambogia, Malesia, Singapore, Myanmar), con l’attiva collaborazione del Dipartimento della Protezione civile.
Il corso di alta formazione si è aperto a Roma, presso la sede del Dipartimento della Protezione civile, con il saluto ai partecipanti del Capo Dipartimento Angelo Borrelli e della Capo Ufficio per il Sud-est asiatico e il Pacifico della Farnesina e le visite alle sale operative e al Centro Funzionale Centrale. La delegazione è poi stata ospite di alcune strutture del Dipartimento – Fondazione Eucentre, Fondazione CIMA e INGV – con momenti formativi e visite sul campo che hanno permesso ai partecipanti di entrare in contatto con alcune delle eccellenze scientifiche di cui si avvale il Sistema di Protezione Civile.
“Uno schermo itinerante di impegno ed emozioni. Un’iniziativa della Cooperazione italiana che realizza campagne di informazione ed educazione su diverse tematiche sociali e sanitarie”. È questo l’incipit con il quale si presenta “CinemArena”, il progetto promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale avviato nel 2002 che ha girato per anni le strade di tutto il mondo svolgendo attività di sensibilizzazione su numerosi temi. I risultati dell’edizione 2018/2019, realizzata in Africa occidentale dall’AICS (Agenzia italiana per la Cooperazione allo Sviluppo) e dall’OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni), sono stati presentati alla Casa del Cinema di Roma. Numerosi gli ospiti presenti alla serata, a partire dalla responsabile del progetto, Simonetta Di Cori dell’AICS, e proseguendo da Luigi Maria Vignali, Direttore Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie del MAECI, Giorgio Marrapodi, Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del MAECI, Luca Maestripieri, Direttore dell’AICS, e Federico Soda, Direttore dell’Ufficio di Coordinamento per il Mediterraneo dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, oltre a Piero Cannizzaro, regista del documentario “Storie d’Africa” che racconta l’edizione 2018/2019 con il quale si è conclusa la presentazione.
Durante il suo intervento, Vignali ha detto di aver sposato immediatamente il progetto CinemArena, perché “ha dei vantaggi innegabili. Arriva dovunque, nei piccoli villaggi e negli angoli più sperduti dell’Africa. È una campagna informativa davvero capillare e poi è coinvolgente. Coinvolgente perché non solo rappresenta una campagna informativa forte, ma anche perché viene vissuta come un momento di grande novità e di divertimento. Io sono stato testimone di questa magia, che è un divertimento che poi si trasforma in un momento di consapevolezza, declinata soprattutto durante le esperienze personali che poi le persone sono chiamate a raccontare alla fine delle proiezioni”.
Infine, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con Prometeia, organizza la presentazione dell’analisi "Brand in Italy: i marchi italiani ambasciatori del made in Italy nel mondo", che si terrà il 19 settembre a partire dalle ore 15.30 presso la Sala Aldo Moro della Farnesina.
Il rapporto offre un’analisi sui cinque macro comparti della manifattura italiana, strategici per dimensione economica e fortemente rappresentativi dell’immagine dell’Italia nel mondo: Agroalimentare, Sistema moda, Sistema casa, Auto e componenti, Sport e tempo libero. Per ciascun settore analizzato, verranno individuate le imprese meglio performanti tra oltre 20 mila brand registrati e attivi.
L’evento sarà aperto dal segretario generale della Farnesina, Elisabetta Belloni, cui farà seguito la presentazione dei principali dati del rapporto a cura di Alessandra Lanza di Prometeia. In conclusione, una tavola rotonda con alcuni esponenti di spicco dei settori interessati dall’analisi. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi