LA VOCE CHE DIPINGE: LE OPERE DEL CANTANTE LIRICO NICOLA GHIUSELEV IN MOSTRA DA OGGI A ROMA

LA VOCE CHE DIPINGE: LE OPERE DEL CANTANTE LIRICO NICOLA GHIUSELEV IN MOSTRA DA OGGI A ROMA

ROMA\ aise\ - Se è vero che l’opera italiana ha donato molte emozioni al mondo intero con la musica, il teatro, la poesia e il bel canto, è anche vero che il celebre cantante lirico bulgaro-italiano Nicola Ghiuselev, scomparso nel 2014, ha ricambiato con il suo talento, le sue innate qualità estetiche e la ricerca di una perfezione non solo professionale ma soprattutto artistica, contribuendo ad arricchirne e a moltiplicarne la bellezza.
In occasione del 5° anniversario della sua scomparsa, la LUXart Gallery di Roma è orgogliosa di partecipare alla serie di manifestazioni organizzate in ricordo del Maestro con una mostra inedita dal sapore documentario intitolata “La voce che dipinge”, a cura di Anna Amendolagine, nella sede della galleria d’arte in Via della Luce, 28 a Roma.
La mostra, che verrà inaugurata oggi pomeriggio alle 19.30, rimarrà aperta fino al 19 ottobre. Scopo dell’esposizione è quello di mostrare al pubblico un aspetto artistico poco conosciuto di Ghiuselev, quello del pittore.
Un’attività intensa che è stata portata avanti dal Maestro parallelamente a quella del cantante, ma in maniera più discreta e personale. Si tratta di una quarantina di opere prodotte da Ghiuselev durante tutto l’arco della sua vita, dipinti e disegni che rappresentano per lo più ritratti e autoritratti con qualche paesaggio. Sono per lo più olii su tela e matita su carta, che illustrano un mondo intimo composto da amici e fa-miliari di cui l’artista coglie con bravura i tratti fisici e le espressioni dell’anima.
L'evento si svolge grazie alla collaborazione della Fondazione Nicola Ghiuselev, voluta dalla moglie Anna Maria Petrova-Ghiuselev per promuovere e valorizzare la musica, il bel canto e l’operistica in genere, e dell'associazione Artemidia di Roma.
Dottore Honoris Causa dell’Accademia delle scienze di Bulgaria, Commendatore della Repubblica Italiana, insignito del Premio Internazionale Giuseppe Verdi d’oro per l'eccellenza e il contributo al Belcanto, Ghiuselev ha ricevuto vari altri riconoscimenti del più alto livello sia in Bulgaria che in Italia.
Cittadino onorario di Pavlikeni, Bulgaria, e Parma, Italia, nel 2016 per il suo 80° anniversario il Teatro estivo di Pavlikeni e una piazza di Sofia furono dedicati al suo nome. Nello stesso anno, fu istituito il Premio Internazionale "Nikola Guzelev" per l'Opera e le Belle Arti presso l'Accademia delle Scienze bulgara.
Nikola Guzelev è nato a Pavlikeni il 17 agosto 1936. I primi anni della sua vita furono segnati dal segno della musica e della pittura. Nicola ha iniziato a cantare sin da piccolo. All'età di 11 anni infatti ottiene il ruolo principale nella produzione lirica di "Il piccolo violinista" nella sua città natale. Alla stessa età, si rende conto di possedere un altro talento, quello della pittura. Così, inizia a dipingere, cantare e suonare, e in diversi momenti della sua infanzia ha creduto di essere un grande artista, un cantante insuperabile o un futuro Paganini.
Così ricorda la sua scoperta della musica: lui era adolescente, alla radio trasmettevano il mono-logo di Boris "una melodia che mi sconvolse. Stavo disegnando, mi fermai immediatamente e rimasi in ascolto, colpito dalla bellezza della musica [...] Quel pomeriggio trasformò la mia vita". La mostra, che gode del patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria in Italia e dell’Ambasciata di Bulgaria presso la Santa Sede e il Sovrano Militare Ordine di Malta, fa parte della Biennale Artemidia Arte e Amicizia, la consueta ricorrenza per la cultura e l'arte tra la Bulgaria e l'Italia che si svolge a Roma fin dal 2007 ed è una vetrina per l'arte e gli artisti nonché un ponte culturale europeo.
La settima edizione della Biennale Artemidia è dedicata quest'anno ai 140 anni dell'inizio delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi. La serata Inaugurale della VII Biennale Artemidia 2019 è prevista per il 17 ottobre nei saloni dell'Ambasciata di Bulgaria in Roma dalle 18:30. (aise) 

Newsletter
Archivi