L’AEROPORTO DI BRINDISI RIPARTE: COLLEGAMENTO SETTIMANALE CON LA SVIZZERA

L’AEROPORTO DI BRINDISI RIPARTE: COLLEGAMENTO SETTIMANALE CON LA SVIZZERA

BARI\ aise\ - È "una buona notizia che ci fa ben sperare per una ripresa anche degli altri collegamenti aerei “point to point” con le destinazioni più importanti dal punto di vista turistico, industriale e commerciale che prima dell’emergenza Covid-19 avevano ridotto le distanze tra i territori ed aumentato le opportunità per un territorio come la Puglia ricco di storia, cultura, arte e bellezze naturali ed esempio di accoglienza”. Questo il commento dell’Assessore all’Industria Turistica e Culturale di Regione Puglia, Loredana Capone, riguardo la notizia della ripresa dell'aeroporto di Brindisi, che riprenderà la sua attività con il volo Easy jet per Ginevra una volta alla settimana.
La rappresentante regionale ha reso noto anche di aver scritto una lettera a tutte le compagnie aeree per stimolarne la ripresa dei voli, “ricordando i risultati raggiunti dalla Rete aeroportuale pugliese, frutto anche di una comunione di strategie, progettualità ed azioni che ci ha visti tutti insieme protagonisti di straordinarie stagioni di crescita, superando la soglia di 8 milioni di passeggeri annui”.
Naturalmente, Loredana Capone si è augurata che le compagnie “rispondano, dimostrando il grande amore e interesse avuto per la Puglia finora. La Regione Puglia, da parte sua, insieme ad Aeroporti di Puglia, intende adottare tutte le opportune iniziative nei confronti del Governo nazionale affinché, con l’emanazione di nuove disposizioni normative, non vengano ostacolati i progetti di connettività aerea delle aree periferiche del Paese, consentendo la più ampia partecipazione di tutti i vettori alla crescita della rete nazionale ed al perseguimento della massima coesione sociale”.
Per questo l’Assessore al Turismo ha anche avanzato una proposta di emendamento al DL Rilancio “finalizzato ad ottenere un sostegno nazionale ai vettori. La ripresa dei collegamenti aerei per la Puglia è di vitale importanza e ci auguriamo che le compagnie possano riprendere al più presto grazie anche al consueto e duraturo spirito di collaborazione”. (aise) 

Newsletter
Archivi