L’AICS E SOGESID INSIEME PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE

L’AICS E SOGESID INSIEME PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE

ROMA\ aise\ - Consolidare un approccio rivolto alla sostenibilità ambientale nel campo della cooperazione internazionale, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e del nuovo corso "ambientalista" tracciato dalla presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen. Parte con questo obiettivo il primo atto esecutivo della collaborazione siglata nelle scorse settimane tra l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e Sogesid SpA, società "in house" dei Ministeri dell’Ambiente e delle Infrastrutture.
L’Agenzia che, come negli altri partner europei, opera dal 2016 con una struttura professionale e innovativa, proponendosi come hub governativo per i progetti di sviluppo internazionale, si avvarrà dell’esperienza maturata da Sogesid in tutti i settori della tutela ambientale per rafforzare un orientamento, anche culturale, verso la sostenibilità nei diversi contesti e settori della sua azione. Si tratta di un passo importante nell’ottica di una maggiore efficacia e coerenza delle politiche governative di cooperazione internazionale, affidate dalla legge all’AICS come soggetto cardine del Sistema italiano.
L’atto, firmato dal direttore dell’AICS Luca Maestripieri e dal presidente e amministratore delegato di Sogesid Enrico Biscaglia, prevede che nei prossimi dodici mesi un gruppo di lavoro congiunto realizzi insieme una serie di attività: strumenti metodologici per valutare e monitorare la sostenibilità ambientale nelle diverse iniziative di finanziamento sostenute dall’Agenzia, un archivio dinamico di buone pratiche già realizzate partendo da quelle nel settore idrico, "concept note" su specifiche tematiche quali la migrazione da cambiamenti climatici, la riforestazione e il recupero di plastica nel Mediterraneo. La collaborazione riguarderà anche la partecipazione congiunta a seminari, convegni, workshop e riunioni internazionali.
"La collaborazione con Sogesid", afferma il direttore dell’AICS Maestripieri, "rientra nella sfida che l’Agenzia sta affrontando per promuovere la sostenibilità ambientale quale grammatica trasversale della cooperazione allo sviluppo. L’Italia ha istituzioni, eccellenze, know how che messi a lavorare insieme possono fornire un contributo importante e apprezzato a livello internazionale nell’affrontare le sfide globali dei nostri tempi. Sostenibilità ambientale, affermazione di un’economia circolare, contrasto agli effetti del cambio climatico sono tra le nostre priorità".
"L’intesa con l’AICS", spiega il presidente Biscaglia, "consente di valorizzare le ampie competenze che Sogesid ha maturato nel tempo non solo in Italia, ma nei più autorevoli consessi internazionali. Siamo lieti di fornire il nostro contributo, nel quadro del forte impegno del Governo dimostrato nel negoziato globale, alla prospettiva di una cooperazione che unisca i popoli e riduca gli squilibri sociali puntando sull’impegno incessante per garantire in tutto il Pianeta una crescita sostenibile".
Responsabili delle attività sono il vicedirettore tecnico dell’AICS Leonardo Carmenati e per Sogesid il direttore operativo Giorgia Scopece. (aise)


Newsletter
Archivi