L’ALESSANDRO LANZONI TRIO IN CONCERTO ALL’IIC DI NEW YORK

L’ALESSANDRO LANZONI TRIO IN CONCERTO ALL’IIC DI NEW YORK

NEW YORK\ aise\ - Giovane e affermato pianista italiano, Alessandro Lanzoni martedì prossimo, 4 giugno, dalle 18.30 si esibirà in concerto all’Istituto Italiano di Cultura di New York in trio con Ben Street (contrabbasso) e Eric McPherson (batteria).
L’assegnazione del “Top Jazz 2013” come miglior nuovo talento dell’anno, attribuito dai più qualificati giornalisti italiani per la rivista Musica Jazz, ha collocato a pieno titolo Alessandro Lanzoni fra gli artisti di maggiore personalità del jazz italiano.
ll suo nuovo album in trio “Dark Flavour”, recentemente pubblicato dalla Cam Jazz, è stato accolto dalla critica come testimonianza di una crescita artistica che rende ormai superata quell’etichetta di “enfant prodige” che ha contrassegnato gli esordi di una carriera iniziata a soli 14 anni con l’affermazione al Premio Massimo Urbani (2006) e proseguita col Primo Premio al “Luca Flores” di Firenze (2008), fino all’assegnazione del premio “Best Young Soloist” al prestigioso concorso “Martial Solal” di Parigi (2010).
La sua formazione di musicista è frutto di un percorso intenso, sviluppato in due direzioni: gli studi classici, culminati col Diploma di Pianoforte conseguito nel 2012 col massimo dei voti, Lode e Menzione d’onore presso il Conservatorio Cherubini di Firenze, e l’approfondimento del linguaggio jazzistico: dalle prime lezioni con L. Pieri e M. Grossi alla frequenza dei corsi estivi di Siena Jazz e della Berklee di Boston come borsista delle Clinics di Umbria Jazz, fino al Corso Biennale InJam, nell’ambito di Siena Jazz. Presente fin da giovanissimo nei cartelloni dei più importanti Festival italiani si è anche esibito numerose volte all’estero, ed in festival internazionali.
Alessandro collabora con Roberto Gatto, con il quale ha inciso in trio l’album "Replay" per l’etichetta Auditorium parco della Musica e in Ottetto l’album “Pure Imagination” (Albore), e con Aldo Romano che lo ha voluto con sè nel gruppo “New Blood” per realizzare il CD “Connection” (Dreyfuss) e per una lunga serie di concerti nei più importanti Festival francesi. (aise) 

Newsletter
Archivi