L’AMBASCIATORE LO CASCIO ALLA CERIMONIA DEL DIPARTIMENTO ANTI-CORRUZIONE DEL MINISTERO DEGLI INTERNI SERBO

L’AMBASCIATORE LO CASCIO ALLA CERIMONIA DEL DIPARTIMENTO ANTI-CORRUZIONE DEL MINISTERO DEGLI INTERNI SERBO

BELGRADO\ aise\ - L’ambasciatore d’Italia a Belgrado, Carlo Lo Cascio, è intervenuto oggi alla cerimonia per il secondo anniversario dall’istituzione del Dipartimento anti-corruzione all'interno della Direzione delle indagini penali del Ministero degli Interni serbo.
All’iniziativa, organizzata dalle autorità locali in coordinamento con la Missione OSCE in Serbia, sono intervenuti anche il direttore generale della Polizia Vladimir Rebic, il capo del Dipartimento Anti-Corruzione Darko Lukovic, l’ambasciatore norvegese Jorn Gjelstad, oltre che il capo della Missione OSCE a Belgrado, l’ambasciatore Andrea Orizio.
L’evento è stato anche l'occasione per firmare ufficialmente l'accordo di donazione per il Progetto OSCE "Enhancing capacities of the Serbian Police to Fight corruption- phase 2" e completare la consegna delle apparecchiature informatiche, fornite grazie al sostegno italiano, oltre a consegnare diplomi agli agenti di polizia serbi del dipartimento anticorruzione, diventati esperti di criminalità finanziaria - certificati a livello internazionale - attraverso lo stesso progetto, sostenuto anche dalla Norvegia.
Nel suo intervento, l’ambasciatore Lo Cascio ha messo in risalto il rilevante contributo dell’Italia a sostegno di questo progetto su un tema - quello della lotta alla corruzione - che è una delle importanti eredità del Vertice di Trieste 2017. Inoltre, ha aggiunto l’ambasciatore, la Serbia è consapevole che i cambiamenti sostanziali e fondamentali nel sistema giudiziario, nel sistema anticorruzione e nella protezione dei diritti fondamentali sono una priorità strategica relativa alla "macro area" dello "stato di diritto" sul cammino per l'adesione all'UE. (aise)


Newsletter
Archivi