LE CELEBRAZIONI DEL 2 GIUGNO A SAN PAOLO DEL BRASILE

LE CELEBRAZIONI DEL 2 GIUGNO A SAN PAOLO DEL BRASILE

SAN PAOLO\ aise\ - È stata una due giorni di celebrazioni innovativa ed includente quella organizzata per il 73° anniversario della Repubblica Italiana dal Consolato Generale d’Italia a San Paolo. L’evento, infatti, oltre al tradizionale ricevimento, ha previsto l’inedita illuminazione degli edifici icone della città ed una corsa a cui hanno partecipato oltre 2000 iscritti.
L’hashtag virale #Saopaulocelebraitalia ha accompagnato i due giorni di iniziative che hanno reso la città di San Paolo teatro di momenti di celebrazione corale sullo sfondo del tricolore.
"Quest’anno vogliamo festeggiare l’anniversario della Repubblica Italiana insieme a tutta la comunità di italiani della città", aveva detto il console generale Filippo La Rosa alla vigilia della sua prima celebrazione della festa nazionale a San Paolo. Due i "fil rouge" che hanno unito i differenti momenti celebrativi, con l’intento innanzitutto di "democratizzare le celebrazioni". A conferma delle parole del console generale, la sera dell’1 e 2 giugno infatti alcuni dei luoghi simbolo della città, come Viaduto do Chá, Edifício Itália, Circolo Italiano, Ponte Estaiada e Monumento às Banderas, sono stati illuminati dei colori della bandiera italiana.
La giornata del 2 giugno è cominciata poco dopo le luci dell’alba nel quartiere di Campo di Marte, dove oltre 200 persone hanno partecipato alla corsa di beneficenza "Esperienza Italia" organizzata dall’Enit in collaborazione con l’ONG Gaia. Gli alunni della scuola paritaria "Eugenio Montale" hanno intonato le note degli inni italiano e brasiliano.
La splendida cornice dell’Oca di Ibirapuera ha ospitato invece il ricevimento conclusivo delle celebrazioni. "Ciò che vogliamo omaggiare è un’Italia che si scrolla di dosso gli stereotipi che le vengono da sempre affibbiati", aveva detto sempre un console generale entusiasta. "Mettendo in risalto le eccellenze meno note alla collettività, apparirà un’Italia che grazie alla genialità e all’inventiva di numerosi personaggi, è divenuta il paese delle eccellenze: nel campo aereospaziale, della robotica, delle biotecnologie e della ricerca". E così è stato. (aise)


Newsletter
Archivi