LE FRONTIERE DEL COMMERCIO

LE FRONTIERE DEL COMMERCIO

ROMA – focus/ aise - Agenzia ICE e Tencent Holding Limited, principale provider cinese di servizi internet a valore aggiunto, hanno siglato nei giorni scorsi un Memorandum d’intesa per promuovere e introdurre insieme le aziende italiane nel mercato cinese. Pavilion Italia il nome del portale WeChat (account ufficiale) che verrà creato per promuovere le aziende aderenti. Da qui i consumatori cinesi potranno accedere direttamente a un ambiente e-commerce ideato ad hoc (mini-program) dove acquistare i prodotti delle aziende presenti su Pavilion Italia.
WeChat è la piattaforma digitale utilizzata ogni giorno in Cina da oltre un miliardo di utenti, dove l’utente svolge molte delle sue azioni quotidiane sfruttando le potenzialità del digitale: dall’accesso ai servizi sanitari alle attività di entertainment, dalla gestione dei servizi bancari alle conversazioni con gli amici, dall’informazione ai pagamenti mobile online e offline tramite il portafoglio digitale integrato.
Nell’ambito della strategia dell’Agenzia ICE di accelerazione dell’accesso al marketing digitale per le imprese italiane, che traguarda 25 accordi con market-place in 15 Paesi, l’accordo con Tencent è un’importante opportunità di promozione del commercio elettronico, in particolare in questo momento difficile in cui l’emergenza sanitaria accelera i processi di transizione verso il digitale nelle abitudini di vita e di consumo.
La visibilità di Pavilion Italia, che riguarda tutti i settori dei beni di consumo, sarà sostenuta dalle campagne digitali legate alla promozione del Made In Italy realizzate con il contributo di Agenzia ICE. Le aziende potranno creare la loro vetrina digitale e beneficiare dello story telling ideato per Pavilion Italia, così come dell’adeguamento e del supporto culturale per approcciare al meglio la clientela cinese. Infine il progetto prevede l’integrazione delle funzioni tecnologiche di WeChat per facilitare quei processi di conoscenza e acquisto digitali tipici dell’attuale società cinese.
“L’e-commerce è al centro dell’azione di sviluppo dei servizi dell’ICE - afferma Carlo Ferro, Presidente dell’Agenzia - per accompagnare le imprese nella transizione verso il digitale e fare leva sulla modernizzazione dei processi, con l’obiettivo di allargare il numero di esportatori abituali e aumentare il valore dell’export dell’Italia. Nell’accordo con l’ecosistema Wechat vediamo la grande possibilità per le aziende italiane di presentare i prodotti Made In Italy nella piattaforma B2C più utilizzata in Cina contemperando un mercato prioritario per l’export del nostro Paese.”
Enrico Plateo, Business Development Director in Europa per Tencent International Business Group, aggiunge: “Attraverso l’utilizzo delle tecnologie e piattaforme Tencent e con il supporto del network dell’Agenzia ICE, siamo lieti di essere parte di questo progetto per fornire alle aziende italiane le nostre tecnologie innovative e le indicazioni chiave sul mercato di consumo cinese. Crediamo fortemente nei valori condivisi di qualità e unicità, e siamo dunque entusiasti di questa collaborazione che porterà molti consumatori cinesi a apprezzare maggiormente le aziende del Made In Italy in quanto eccellenze nel mondo”.
La collaborazione prevede l’accesso ad un pacchetto di servizi erogati da Digital Retex Srl, la società partner di Tencent per la gestione del progetto WeChat che si occuperà di assistere e formare le aziende aderenti.
“Un servizio end to end dalla creatività dell’e-store fino alla customer-care, dalla gestione del pagamento con WeChat Pay fino al trasferimento dei ricavi, passando per il cross-border e la logistica: questi gli elementi che costituiscono secondo noi la risposta più adatta ad aiutare le aziende nel mercato più complesso del mondo”, dichiara Fausto Caprini, CEO Digital Retex.
Nell'ambito del “Patto per l’Export”, strategia per il rilancio dell’export italiano, continua l’impegno da parte di Agenzia ICE e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale a sostegno del Made in Italy con un nuovo ciclo di webinar formativi. Tre i nuovi appuntamenti, progettati e realizzati dall’Ufficio Servizi Formativi con l’obiettivo di fornire alle PMI italiane i principali strumenti di conoscenza ed operativi per affrontare al meglio i mercati internazionali.
Il primo ha come titolo “Barriere non tariffarie e ostacoli al commercio”. Un focus sugli Stati Uniti che si svolgerà domani, 25 giugno, alle 15.00. Si analizzeranno gli effetti delle barriere non tariffarie sull'export del Made in Italy e si offrirà un aggiornamento su atti, provvedimenti o prassi che incidono sul libero accesso al mercato statunitense, in particolare sulle certificazioni e sui permessi di importazione.
Il secondo, “Gestione della proprietà intellettuale nei processi di internazionalizzazione”, avrà come Focus la Cina e si svolgerà il 6 luglio ore 10.00. Durante l’incontro verranno forniti gli elementi utili per valutare le migliori strategie di tutela dei propri marchi e/o brevetti all'estero, in particolare in Cina e Sud Est Asia, per ottenere i migliori risultati di protezione e lotta alle imitazioni, in un quadro di efficienza dei risultati e ottimizzazione dei costi.
Terzo ed ultimo webinar ha come titolo “Opportunità di finanziamenti internazionali”, e si svolgerà il prossimo 16 luglio alle ore 16.00. Si affronteranno durante la discussione le tematiche legate alla partecipazione delle imprese italiane nei bandi di gari promossi da organismi internazionali, analizzando le difficoltà più diffuse incontrate e le strategie necessarie per affrontare le criticità e cogliere le opportunità di business.Ogni appuntamento sarà trasmesso in modalità streaming e avrà una durata di circa sessanta minuti.
La partecipazione è gratuita e riservata alle aziende registrate nell'Area Riservata del Sito ICE. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi