LE REGIONI AL FIANCO DEL CITTADINO

LE REGIONI AL FIANCO DEL CITTADINO

ROMA – focus/ aise – Sempre alta l’attenzione delle regioni nei confronti dei propri figli, anche – anzi soprattutto – quando si tratta di “figli” emigrati.
Scade il 23 maggio il bando della Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo rivolto alle Scuole secondarie di secondo grado della Regione che vogliano realizzare percorsi di mobilità formativa e professionale per studenti in Paesi dove sono presenti comunità di emiliano-romagnoli. Per partecipare al bando è obbligatorio avere come partner un'Associazione di emiliano-romagnoli nel mondo iscritta nell’elenco regionale. Il contributo regionale andrà a coprire il 70% dei costi ammissibili sostenuti dalla scuola per un massimo di 15.000 euro a progetto; il bando dispone di risorse regionali pari a 110.000,00 euro.
Obiettivo di questo bando è di migliorare le prospettive lavorative e professionali dei giovani favorendo altresì la conoscenza delle realtà sociali, culturali ed economiche delle comunità emiliano romagnole all’estero.
È invece partito il 7 maggio, con prima tappa a Bruxelles, il tour promozionale del sistema di ricerca (anche stavolta) emiliano-romagnolo. Obiettivo è coinvolgere i talenti della regione, che lavorano all’estero, per avviare scambi e collaborazioni con la rete di centri e imprese dell’Emilia-Romagna. L’iniziativa si inserisce nel Patto Giovani più della Regione e sarà gestita da ART- ER (Attrattività, ricerca e territorio), la nuova Società Consortile dell'Emilia-Romagna, con l’obiettivo di favorire la crescita sostenibile della regione attraverso lo sviluppo dell'innovazione e della conoscenza, l'attrattività e l'internazionalizzazione del sistema territoriale. L’Emilia-Romagna, secondo il Rapporto Migrantes, si posiziona al 6^ posto tra le regioni con un flusso migratorio sostanzioso di cittadini italiani verso l’estero (dati 2018). La fascia giovanile (30-44 anni) rappresenta circa il 25% del totale della popolazione emiliano-romagnola emigrata. Un capitale umano, spesso altamente formato e qualificato, con il quale la Regione Emilia-Romagna intende mantenere un rapporto.
Infine, si è tenuto giovedì scorso, presso la sede Eyes Italia, l’open day di orientamento promosso da Eyes Italia per illustrare agli studenti interessati due master internazionali totalmente rimborsabili grazie al bando della Regione Lazio "Torno Subito". Si tratta in particolare del Master in Digital Business Management che si svolgerà a Philadelphia e del Master in Diritto dell'Immigrazione e Mediazione Interculturale che si terrà a Tunisi. Il Master di Philadelphia, alla sua sesta edizione, forma giovani specialisti in Business Management con particolare riferimento ed applicazione a strumenti e competenze di natura “digitale”: dal web marketing alla social media communication, dall’e-commerce al mobile marketing e ai diversi tool per la gestione e lo sviluppo del business online, il tutto grazie alla grande esperienza sul campo dei docenti selezionati. Per quanto riguarda il Master MEDI che si svolgerà a Tunisi, dopo il successo dell’edizione 2017-2018, che ha suscitato l’interesse della stampa internazionale e coinvolto il mondo diplomatico, si è arrivati alla quarta edizione. Il percorso di studi punta a far acquisire competenze teoriche e pratiche per operare in qualità di mediatore interculturale. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi