L’ITALIA A TUTTA CINA: L’ENIT ALL’ITB DI SHANGHAI CON IL MINISTRO CENTINAIO

L’ITALIA A TUTTA CINA: L’ENIT ALL’ITB DI SHANGHAI CON IL MINISTRO CENTINAIO

ROMA\ aise\ - Con oltre 3 milioni di arrivi e 5 milioni di presenze l’Italia rappresenta la meta preferita dei visitatori cinesi e primeggia in Europa superando Francia, Germania e Spagna. Le previsioni per il 2019 sono più che rosee: crescono, infatti, le prenotazioni di oltre il 20 per cento. Le vacanze di primavera ed estate vedranno i cinesi indirizzare le loro preferenze anche verso il Sud e nuove destinazioni del turismo culturale come i siti Unesco di Pompei, Amalfi e la valle dei Templi di Agrigento.
Al di là di Shanghai e Bejing, si consolidano come aree di partenza quelle di Guangzhou e Chengdu. Si nota una particolare preferenza da parte di viaggiatori di genere femminile tra i 25 ai 34 anni che scelgono l’Italia nei mesi di febbraio, luglio e ottobre e amano regioni come Lazio, Veneto, Toscana, Lombardia, Emilia Romagna e Campania. Le città top sono Milano, Roma, Firenze e Venezia.
È quanto emerge da un'analisi dell’Ufficio Studi Enit – sulla base di dati Unwto, Banca d’Italia, Etc, Istat, Eurostat, Forwardkeys nonché dal monitoraggio delle 30 sedi nel mondo dell’Agenzia Nazionale del Turismo – diffusa in occasione dell’ITB China a Shanghai, la fiera internazionale del turismo outgoing cinese, cui partecipa il Ministro per le politiche agricolo forestali e del turismo Gian Marco Centinaio.
Fino al 17 maggio, ENIT presenterà l’offerta turistica italiana, con la partecipazione delle regioni Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Toscana, Puglia e Veneto, per un totale di oltre 60 componenti in rappresentanza dell'offerta turistica italiana. Protagonisti i principali aeroporti italiani per potenziale sul mercato: Roma, Milano, Venezia e Firenze. Ad inaugurare gli appuntamenti oggi l’opening della tre giorni organizzato da Enit con Itb, Air China e Wynham hotel presso la Grand Ballroom dello Shangri-La Pudong, con oltre 600 invitati tra stakeholders ed istituzioni alla presenza del ministro Centinaio, che taglierà il nastro dello stand Italia con l'ambasciatore Ettore Sequi e il presidente dell'Enit Giorgio Palmucci.
Accanto alle conferenze nello stand delle regioni e di Aeroporti di Roma, che lancia i nuovi collegamenti con la Cina, è in calendario una Italian Dream Night il 16 maggio: una serata di Networking completamente a tema italiano presso la villa ed i giardini dell'InterContinental Shanghai, organizzata da Enit e Itb. Previsti oltre 200 ospiti, tra cui buyers internazionali, media cinesi e rappresentanti delle principali compagnie aeree. Sul palco, oltre alle performance dell'Arena di Verona, sono previste le presentazioni delle Regioni seguite dal drink show dedicato al Vermouth. (aise) 

Newsletter
Archivi