L’ITALIA CON L’AICS A SOSTEGNO DEI BAMBINI LIBANESI PER LE CONSEGUENZE DELLE ESPLOSIONI DEL 4 AGOSTO

L’Italia con l’Aics a sostegno dei bambini libanesi per le conseguenze delle esplosioni del 4 agosto

ROMA\ aise\ - Il Governo italiano continua nel suo impegno a sostegno dei bambini più vulnerabili che vivono in Libano, anche attraverso un nuovo finanziamento a UNICEF di 3,5 milioni di dollari.
Il contributo finanziario per la realizzazione dell’Humanitarian Action for Children (dell’Azione Umanitaria per l’Infanzia), attraverso l’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, contribuisce alle azioni in risposta alle devastanti esplosioni del 4 agosto scorso nell’area portuale di Beirut.
Gli interventi – spiega l’agenzia – si focalizzeranno su Educazione e Protezione dell’Infanzia in quanto lo scopo dell’iniziativa è quello di rispondere ai bisogni immediati dei bambini, delle loro famiglie e delle comunità. Le conseguenze umanitarie, sociali ed economiche delle esplosioni hanno infatti ancor più peggiorato la già grave situazione delle fasce più deboli della popolazione.
I fondi italiani serviranno a fornire mobili e attrezzature a 90 scuole pubbliche, in modo da agevolare il rientro in classe dei bambini e contribuiranno anche al sostegno psicosociale di ragazze e ragazzi vittime di violenza, abuso, abbandono e sfruttamento. In particolare, le attività previste riguardano i servizi psicosociali per le comunità focalizzate sui diritti dei bambini e sulla protezione dei minori, la sensibilizzazione di donne e ragazze a rischio di violenza di genere o sopravvissute ad abusi.
Inoltre, i genitori potranno partecipare a programmi e gruppi di sostegno genitoriale che tratteranno temi educativi cruciali come: la gestione dello stress, l’importanza della famiglia nella scolarizzazione dei figli e le conseguenze del lavoro minorile, dei matrimoni precoci e della violenza sui bambini.
Fin dal 2012 l’Italia garantisce il suo sostegno a UNICEF con un finanziamento complessivo di oltre 13 milioni di dollari per la realizzazione di interventi e programmi salvavita e per il miglioramento della qualità della vita dei bambini e delle donne in Libano. (aise) 

Newsletter
Archivi