L’ITALIA SUL GRANDE SCHERMO A INNSBRUCK: TORNA L’APPUNTAMENTO CON IL FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO

L’ITALIA SUL GRANDE SCHERMO A INNSBRUCK: TORNA L’APPUNTAMENTO CON IL FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO

INNSBRUCK\ aise\ - Dopo tre fortunate edizioni, torna ad Innsbruck il Festival del Cinema Italiano promosso dall’Istituto Italiano Dante Alighieri. La quarta edizione dell’evento avrà luogo dal 3 al 5 novembre e sarà ospitata dal Metropol Kino, dove verranno proiettati cinque film italiani usciti nelle sale tra il 2018 e il 2019. Si tratta di pellicole ritenute particolarmente emblematiche della società italiana dei nostri giorni, con tutte le sue problematiche, i suoi cliché, ma anche con il suo spirito vitale e la sua capacità di reinventarsi. Per rendere accessibile la visione ad un pubblico ampio, i film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in inglese.
"Il cinema italiano è sempre più apprezzato in Tirolo", ha dichiarato il presidente dell’Istituto Italiano Dante Alighieri, Piero Salituri. La rassegna si propone dunque lo scopo di soddisfare un interesse che nasce all’interno degli ambienti culturali, ma sta diventando sempre più pervasivo: il festival pertanto si rivolge a tutti coloro che, anche per semplice curiosità, vogliono conoscere gli ultimi prodotti della settima arte in Italia. Anche il sindaco di Innsbruck, Georg Willi, ha espresso il proprio apprezzamento: "Grazie agli organizzatori del Festival del Cinema Italiano, possiamo conoscere gli attuali cineasti e concederci, per alcuni giorni, un assaggio di italianità".
L’apertura della manifestazione avverrà alla presenza del console onorario, Herbert Schöpf, e sarà seguita da un’intervista all’attrice Barbara Bouchet. Presenzieranno all’evento due ospiti legati ai film selezionati: la già citata Barbara Bouchet e Walter Veltroni. La prima, icona di Quentin Tarantino, ha recitato in Star Trek, Casinò Royal e Gangs of New York. Interpreta una parte nel film "Metti la nonna in freezer", nella programmazione del festival. Walter Veltroni, ex sindaco di Roma, nonché giornalista, scrittore e giornalista di successo, presenterà il suo ultimo film "C’è tempo".
Come nelle precedenti edizioni, anche quest’anno la manifestazione gode del patrocinio di diversi partner. Determinante il contributo di ENIT, l’Agenzia nazionale del turismo, che ha prestato una sentita partecipazione. Quale partner ufficiale, ENIT si mostra intenzionata ad instaurare una collaborazione duratura con l’Istituto Italiano Dante Alighieri, sposando appieno la missione culturale che la anima: a testimoniare tale sodalizio, il festival vedrà la presenza del direttore dell’Agenzia, Andrea Colonnelli.
Hanno aderito all’iniziativa anche la Città di Innsbruck, l’Ambasciata d’Italia a Vienna, il Consolato Onorario di Innsbruck e l’Istituto Italiano di Cultura di Vienna.
Tutti gli aggiornamenti sulle attività del festival sono disponibili sulle pagine Facebook e Instagram dell’Istituto Italiano Dante Alighieri e sul sito web dedicato all’iniziativa www.cinemaitaliano-innsbruck.com. (aise)


Newsletter
Archivi