MEMORIE MIGRANTI: 15° FESTIVAL A GUALDO TADINO

MEMORIE MIGRANTI: 15° FESTIVAL A GUALDO TADINO

GUALDO TADINO\ aise\ - Giunge alla XV edizione “Memorie migranti”, festival in programma a Gualdo Tadino l’11 e 12 ottobre prossimi.
Organizzato dal Museo Regionale dell’Emigrazione Pietro Conti - Centro di Ricerca sull’Emigrazione Italiana, in collaborazione con i media partner Erreti Radio Tadino e Gualdo News, il festival gode del patrocinio del Comune di Gualdo Tadino, del Consiglio Regionale dell’Emigrazione e dell’Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea.
Dall’esperienza del Concorso Video “Memorie Migranti”, il Festival si arricchisce di presentazioni di libri, dibattiti, letture e proiezioni sul tema storico dell’emigrazione italiana e riflette sugli scenari migratori di oggi. Durante la manifestazione sarà presentato il restyling espositivo del Museo dell’Emigrazione e per tutto il weekend previste visite guidate accompagnate con ingresso libero.
Testimonial della XV edizione Piero Angela.
I lavori inizieranno nella Mediateca del Museo venerdì 11 alle 17.30, coordinati da Catia Monacelli, Direttore Museo Regionale dell’Emigrazione.
Dopo i saluti di Massimiliano Presciutti, Sindaco di Gualdo Tadino, e Milena Tomassini, Dirigente Servizio Affari Europei e Relazioni Internazionali Regione Umbria, il festival prenderà il via con “I canti dell’emigrazione” un omaggio musicale con Nicoletta Gioielli (voce) e Simone Pascolini (chitarra).
Quindi verrà presentato il libro “Tanti italiani fa … in Lussemburgo. Viaggio nella memoria (e un po’ di storia) della nostra emigrazione” di Remo Ceccarelli (Editions PassaParola, Lussemburgo, 2019).
Dopo l’introduzione di Marco Gubbini, Direttore editoriale Gualdo News, il volume, alla presenza dell’autore, sarà presentato da Maria Luisa Caldognetto, storica, saggista e giornalista.
Sabato 12, alle 10.30, i lavori saranno coordinati da Alberto Sorbini, Direttore Isuc e responsabile della collana “I Quaderni del Museo dell’Emigrazione”.
Dopo i saluti di Barbara Bucari, Assessore alla Cultura Comune Gualdo Tadino, e Pierangelo Campodonico, Direttore Mu.MA - Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni, si terrà “Essere italiani è una storia”, lettura di Marco Panfili, Associazione culturale Arte & Dintorni.
Seguirà la proiezione del video “Vengo dalle navi. Storia di un’emigrazione italiana verso l’Argentina” diretto da Giulia Peragine.
“La rivoluzione dietro l’angolo. Gli anarchici italiani e la Rivoluzione messicana 1910-1914” è, invece, il titolo del libro di Michele Presutto, Editoriale Umbra, “I Quaderni del Museo dell’Emigrazione” Perugia, 2017, che sarà presentato da Gianni Paoletti, Docente di Filosofia e Storia, alla presenza dell’autore. (aise) 

Newsletter
Archivi