MICHAEL ERLHOFF OSPITE DELL’IIC DI AMBURGO PER LA III GIORNATA DEL DESIGN ITALIANO NEL MONDO

MICHAEL ERLHOFF OSPITE DELL’IIC DI AMBURGO PER LA III GIORNATA DEL DESIGN ITALIANO NEL MONDO

AMBURGO\ aise\ - "Da "New domestic landscapes" a "Smart city"": è questo il titolo della conferenza che l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo ospiterà questa sera, lunedì 13 maggio, alle ore 19.00, in occasione della III Giornata del Design Italiano nel Mondo. Ospite dell’Istituto sarà Michael Erlhoff.
Il design e l’architettura italiana da molti decenni non solo hanno dato una forte impronta all’idea generale della forma, ma hanno anche influenzato idealmente la nostra vita quotidiana. Allo stesso tempo il design e l’architettura italiana hanno interpretato la complessità e la varietà della forma, ambedue confrontandosi con il passato e cercando di comprendere "l’aspetto umano" della forma.
Da qui si spiegano la storia, il presente e le prospettive del design e dell’architettura italiana, poiché il concetto di “smart city” comprende ogni ambito di raffigurazione nello spazio urbano e persino in quello rurale. La conferenza, che si svolgerà in lingua tedesca e sarà ad ingresso libero, cercherà di affrontare tutti questi aspetti, nel tentativo di comprenderli.
Michael Erlhoff si è laureato in Storia della letteratura tedesca, è stato per diversi anni ricercatore presso l’università di Hannover; dal 1976 ha pubblicato, insieme ad Uta Brandes, la rivista “zweitschrift”, ha fondato nel 1991 presso l’Università Tecnica di Colonia la “Köln International School of Design”, presso la quale ha ricoperto i ruoli di preside e docente e, dal 2016 insegna presso l’Accademia di Belle Arti di Braunschweig. È stato visiting professor a Tokyo, Hongkong, New York e Hangzhou, ha pubblicato molti libri tra i quali, nel 2014, “Teoria del Design”, ha fondato la rivista “Design Report” ed insieme ad Uta Brandes, nel 2004, la Società tedesca per la Teoria e la Ricerca del design, oltre ad aver curato numerose mostre. (aise)


Newsletter
Archivi