MISSIONE IN SUD AMERICA PER L’ISTITUTO IDROGRAFICO DELLA MARINA

MISSIONE IN SUD AMERICA PER L’ISTITUTO IDROGRAFICO DELLA MARINA

ROMA\ aise\ - Incrementare la cooperazione nei settori della idrografia, cartografia e oceanografia con i corrispettivi servizi idrografici. Questo l’obiettivo della missione in Colombia, Ecuador e Uruguay che a dicembre ha visto impegnato il direttore dell'Istituto Idrografico della Marina Militare, contrammiraglio Luigi Sinapi.
Durante la visita in Colombia al “Centro de Investigaciones Oceanograficas e Hidrograficas del Caribe" (CIOH) a Cartagena de Indias e alla “Dirección General Marítima" di Bogotà – riporta la Marina – è stato manifestato un forte interesse per i corsi di formazione effettuati dall'I.I.M. e sono state poste le basi per future attività idro-oceanografiche congiunte.
In Ecuador, durante la permanenza a Guayaquil, la delegazione della Marina italiana ha visitato l'Istituto Oceanografico della Armada (INOCAR) e il Comando Operativo della Armada Ecuadoriana, dove è stata sottolineata la volontà di cooperazione in aree Polari, sia in Antartide, dove l'I.I.M. contribuisce all'aggiornamento di tre carte nautiche internazionali, sia in Artico, nell'ambito delle attività di ricerca condotte durante la Campagna della Marina Militare a guida I.I.M. “High North".
Infine, a Montevideo è stata fatta visita al “Servicio de Oceanografia, Hidrografia y Meteorologia" (SOHMA) ed al Comando Generale della Marina Uruguayana dove la delegazione dell'Istituto è stata ricevuta dal Sig. Capo di Stato Maggiore, almirante Carlos Ecuardo Abilleira. Durante l'incontro è stato sottolineato l'altissimo valore su scala internazionale dell'Istituto Idrografico sia in ambito idrografico e cartografico che in ambito scientifico e di formazione.
L'attività di cooperazione svolta ha rafforzato i già forti “legami idrografici" con il Sud-America.
Infatti, il personale idrografo della Marina partecipa stabilmente alle Campagne in Antartide di Ecuador, Argentina, Perù e Cile e ai corsi di navigazione in acque Polari organizzati da Argentina e Cile. Parallelamente, il personale di Ecuador, Perù ed Argentina prende parte alle attività di alta formazione erogate dall'Istituto Idrografico, tra le quali i corsi Universitari che garantiscono il conseguimento del brevetto da idrografo Cat. A e Cat. B, con l'Università di Genova, ed il Dottorato di ricerca in Scienze della Terra in sinergia, con l'Università di Ferrara.
La mutua conoscenza ed il continuo confronto con paesi anche geograficamente lontani – sottolinea la Marina – è un fondamentale elemento abilitante che fornisce valore aggiunto alle attività nazionali anche nel settore idro-oceanografico, andando ad incrementare la qualità del lavoro svolto a garanzia della sicurezza della navigazione ed a tutela dell'ambiente marino. (aise) 

Newsletter
Archivi