MOSCA: L’AMBASCIATORE TERRACCIANO INAUGURA LA MOSTRA DEDICATA A GRAMSCI

MOSCA: L’AMBASCIATORE TERRACCIANO INAUGURA LA MOSTRA DEDICATA A GRAMSCI

MOSCA\ aise\ - Ambasciatore italiano in Russia, Pasquale Terracciano ha inaugurato lunedì scorso la mostra “I Quaderni del carcere” di Antonio Gramsci al Museo Statale di Storia della letteratura russa “Dahl”. Presenti alla cerimonia anche il Direttore del museo, Dmitrij Bak, il Direttore dell’Archivio Statale Russo, Andrej Sorokin e il Presidente della Fondazione Gramsci, Silvio Pons.
“È per me un grande onore assistere oggi all’inaugurazione della mostra “I Quaderni del carcere” dedicata ad una delle figure chiave della storia del XX secolo, Antonio Gramsci, fondatore del Partito Comunista italiano e eminente filosofo, in questa nuova sede del Museo Statale di Storia della Letteratura russa di Mosca” - ha detto l’Ambasciatore Terracciano aprendo la mostra. “Ritengo di particolare importanza raccontare la vita e le opere di questo grande pensatore italiano così strettamente legato alla Russia sia dal punto di vista intellettuale e spirituale che personale. In questo senso la mostra rappresenta un grande stimolo ad approfondire la reciproca conoscenza tra i nostri Paesi, e sono certo che contribuirà ad approfondire le nostre già solide relazioni”, ha concluso l’Ambasciatore.
Le nuove sale del Museo Statale di Storia della letteratura russa “Dahl” ospiteranno la mostra, arricchita anche di altre testimonianze, come oggetti personali, foto, libri e documenti provenienti dagli archivi statali russi e da quelli della famiglia Gramsci, fino al 7 luglio 2019. (aise) 

Newsletter
Archivi