PECHINO: “SPECIAL BOOK AWARD OF CHINA” ALL’ITALIANO GIORGIO CASACCHIA

Pechino: “Special Book Award of China” all’italiano Giorgio Casacchia

PECHINO\ aise\ - Nella splendida cornice della Diaoyutai State Guesthouse di Pechino, si è svolta la cerimonia annuale di conferimento dello “Special Book Award of China”, presieduta dal Capo del Dipartimento per gli Affari Pubblici del Partito Comunista Cinese, Zhang Jianchun. E fra i 15 vincitori del prestigioso riconoscimento vi è anche l’italiano Giorgio Casacchia, eminente sinologo, traduttore, già professore ordinario presso l’Orientale di Napoli, nonché, nei primi anni Duemila, Addetto Culturale presso il Consolato Generale d’Italia a Shanghai.
Selezionato fra una rosa di 314 candidati, il Prof. Casacchia è stato premiato per aver condotto un’analisi e una comprensione approfondite della lingua, la storia, la cultura e lo sviluppo economico cinese. Dalla sua istituzione nel 2005 il premio “Special Book Award of China”, giunto quest’anno alla 14ma edizione, è già stato conferito a tre eminenti docenti italiani.
Tenuto conto delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria non è stato possibile per il Prof. Casacchia, che da tempo si è trasferito in Giappone, recarsi alla cerimonia. Il riconoscimento è stato pertanto ritirato per conto del Professore dal Ministro Consigliere dell’Ambasciata d’Italia a Pechino, Emanuele di Lorenzo Badia.
Grato per l’eventuale opportunità di darne diffusione attraverso le rispettive testate. (aise) 

Newsletter
Archivi