RAI ITALIA: L’ASCENSIONE NELLA PUNTATA DI DOMANI DI “CRISTIANITÀ”

RAI ITALIA: L’ASCENSIONE NELLA PUNTATA DI DOMANI DI “CRISTIANITÀ”

ROMA\ aise\ - “Vado al Padre mio e Padre vostro...amatevi gli uni gli altri” attorno a queste ultime parole di Gesù prima di congedarsi definitivamente dai suoi discepoli e salire al cielo si concentra la puntata di domani di Cristianità per spiegare il significato dell'Ascensione di Gesù e insieme il fondamento della fraternità e dell'amicizia tra gli esseri umani. La centralità della Croce, la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali e le testimonianze in tempo di coronavirus sono gli altri argomenti del programma televisivo di Rai Italia realizzato e condotto da suor Myriam Castelli in onda domani, 24 maggio, in diretta dagli studi Rai di Saxa Rubra, dalle ore 10,15, ora italiana.
Con Padre Bernard Ardura, Presidente del Pontificio Comitato per le scienze storiche del Vaticano, si parla delle realtà invisibili ed eterne e insieme delle realtà presenti dove si svolge la nostra vita con i piedi ben radicati alla terra e con lo sguardo rivolto al cielo. Significativo il riferimento a Giovanni Paolo II, il Papa santo che la cristianità ha appena ricordato nel giorno del suo centenario.
Dopo una riflessione di Padre Sergio Mercanzin, Direttore del Centro Ecumenico, sul diverso modo di celebrare la festa dell'Ascensione nelle Chiese d'Oriente, si passa della festa del ritrovamento della S. Croce a Gerusalemme simbolo del mistero pasquale. Un fatto storico che ha aperto ai cristiani la libertà di esprimere la propria fede dopo secoli di persecuzioni.
Significativa la testimonianza dell'artista Martina Barani del trio musicale “Le dolce vita” e del produttore Antonio Labriola che tra le diverse opere teatrali e musicali annovera il musical storico religioso “Il primo Papa” chiara rappresentazione della paternità di Dio e della fraternità come fonte di libertà per ogni essere umano. Se in pieno coronavirus soffrono anche l'arte e la cultura, non si spegne la creatività degli artisti che, in attesa del ritorno alla normalità, trovano modi nuovi e originali per esprimersi. In questo contesto si ricorda l'odierna giornata mondiale delle comunicazioni sociali per la quale Papa Francesco ha diffuso un messaggio sul tema “Perchè tu possa raccontare e fissare nella memoria. La vita si fa storia”. Il pontefice esalta l'importanza della narrazione per non smarrirci in questo momento difficile e per respirare la verità delle storie buone che ci parlano di noi e del bello che ci abita.
Dopo la Messa celebrata nella Chiesa di Sant'Agnese in Agone in Roma e il Regina Coeli del Papa, la testimonianza, sempre in diretta, di Lillian CONTI da Toronto in Canada.
Programmazione
Rai Italia 1 (Americhe)
NEW YORK / TORONTO domenica 24 maggio h03.15 replica ore 11
BUENOS AIRES domenica 24 maggio h04.15 – Replica h12
SAN PAOLO domenica 24 maggio h04.15
Rai Italia 2 (Asia - Australia)
PECHINO/PERTH domenica 24 maggio h15.15
SYDNEY domenica 24 maggio h17.15
Rai Italia 3 (Africa)
JOHANNESBURG domenica 24 maggio h9.15. (aise) 

Newsletter
Archivi