RAMADAM: IL CONTRIBUTO DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA A DUBAI

RAMADAM: IL CONTRIBUTO DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA A DUBAI

DUBAI\ aise\ - Anche quest’anno, in occasione del Ramadam, l’Associazione Italiana a Dubai - Italian Social Club collaborerà settimanalmente alla preparazione dell’Iftar per gli operai nei vari campi di Qusais/Sonapur, Al Quoz, Jebel Ali e Dubai Investment Park per il programma del Governo di Dubai “Yestahloon – Well Deserved”.
“Il Ramadan è il mese più sacro per i musulmani, che digiunano dall'alba al tramonto. Ormai tutti sappiamo il significato del Ramadan e le regole alle quali attenersi durante questo periodo che è tempo di auto-riflessione, pazienza, compassione e donazione”, scrive il direttivo dell’associazione. “A Dubai, ed in tutto il Paese in generale, la città si trasforma, con scuole e aziende che riducono l'orario di lavoro, e negozi e centri commerciali che prolungano l’apertura nelle ore serali. Tutti nella Comunità - Espatriati ed Emiratini - sono invitati a partecipare alle attività che riflettono lo spirito di donazione e l'unità che rende gli Emirati Arabi Uniti un posto unico nel loro genere per vivere”.
Nell’invitare tutti i soci a portare il loro contributo, l’associazione ricorda che “la capienza dei labour camps varia da 1,500 a 3,000 operai: come sempre, uniremo le nostre forze con altre Organizzazioni per poter essere in grado di preparare così tanti pasti”.
In particolare l’Associazione metterà a disposizione cibo, articoli per l’igiene e abbigliamento.
Per contribuire basta mandare una mail a associazione@aidubai.org specificando cosa si desidera donare: “ci son diversi punti dove poterci incontrare per la consegna”, ricorda l’associazione.
L’anno scorso, grazie al contributo dei soci, ricorda l’associazione, “per il programma “2018 Year of Zayed” abbiamo fornito settimanalmente quasi 1.000 pasti nei Labour Camps invece dei 600 pasti offerti in passato! Ci fa piacere comunicare, inoltre, che dal 2016 durante il Ramadan siamo riusciti anche a donare settimanalmente cibo, frutta, acqua e succhi di frutta per l’Iftar dello staff della Security del gruppo Nakheel. Chiediamo a tutti, ma soprattutto ai giovani, - conclude l’associazione italiana di Dubai – di volersi unire a noi e dedicare un po’ del loro tempo durante i fine settimana per aiutarci nella distribuzione dei pasti o dei gift packs nei vari Labour camps! Chi desidera aiutarci mandi una mail a segreteria@aidubai.org”. (aise) 

Newsletter
Archivi