REGIONE CHE VAI, MIGRANTI CHE TROVI

REGIONE CHE VAI, MIGRANTI CHE TROVI

ROMA – focus/ aise - “Un sogno chiamato Veneto” e “L’epopea dell’emigrazione veneta a portata di click”. Sono questi i titoli dei due progetti dell’Associazione Bellunesi nel Mondo che sono stati approvati dalla Regione Veneto.
Il primo riguarda un soggiorno in Veneto dedicato a dodici anziani, discendenti veneti, residenti in Brasile, in Argentina e in Messico; mentre il secondo permetterà di incrementare il materiale fotografico digitalizzato da pubblicare nel sito Centrostudialetheia.it.
“Siamo davvero soddisfatti che la Regione Veneto sosterrà economicamente questi due progetti”, ha commentato il presidente Abm Oscar De Bona. “Il nostro associazionismo non può contare solo sul volontariato, ma necessita di un supporto economico da parte dell’Ente pubblico. Le dinamiche migratorie bellunesi, venete e italiane devono essere sostenute sia per quanto riguarda la parte storica, sia per l’attualità che vede sempre più giovani emigrare e sempre più anziani chiedere bisogni e supporto”. Ci spostiamo al Centro Italia, dove il Presidente del Consiglio Regionale dell’Abruzzo, Lorenzo Sospiri, ha nominato la scorsa settimana i tre nuovi Consiglieri regionali che faranno parte del C.R.A.M., il Consiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondo.
A rappresentare la maggioranza saranno Sabrina Bocchino e Roberto Santangelo, mentre la minoranza sarà rappresentata da Sara Marcozzi. A darne notizia è proprio Cram, spiegando che ora resta da designare soltanto il Presidente, per il quale, così come prevede la normativa, occorre attendere la decisione del Presidente della Giunta, Marco Marsilio.
Infine, via libera della Giunta Regionale al Piano annuale degli interventi a favore degli emigrati marchigiani per l'anno 2019.
Il Piano consta di tre progetti, divisi a loro volta in diverse misure di intervento per un totale di 50.000 euro di fondi regionali.
Il primo progetto riguarda il Potenziamento organizzativo del sistema dell'associazionismo dei marchigiani nel mondo e copre in particolare le spese per il funzionamento del Comitato esecutivo del Consiglio dei Marchigiani all'estero e la partecipazione di almeno un membro alla Giornata delle Marche; prevede inoltre la costituzione di un centro di documentazione per l'emigrazione marchigiana e la promozione del Museo dell'Emigrazione Marchigiana nel mondo, nonché i contributi da destinare a nuove associazioni e federazioni di marchigiani all'estero e ai Club Amici delle Marche.
È rivolto agli interventi a favore delle comunità dei marchigiani nel mondo il secondo progetto che si occupa di: sovvenzioni alle associazioni e federazioni iscritte all'albo regionale per le manifestazioni culturali; iniziative di promozione, accoglienza e valorizzazione del territorio rivolte ai giovani discendenti di marchigiani all'estero - Educational Tour; e, in misura retroattiva, della partecipazione di tre giovani marchigiani all'estero al Seminario dei giovani italiani nel mondo tenutosi nel mese di aprile a Palermo per iniziativa del Cgie.
Infine il terzo progetto guarda alle Attività dei Comuni e in particolare al reinserimento degli emigrati marchigiani nel territorio regionale e all’accoglienza degli anziani mai rientrati nel proprio luogo di nascita o di emigrazione. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi