RESTARE ITALIANI

RESTARE ITALIANI

ROMA – focus/ aise - Sono trascorsi 10 anni da quando, il 4 maggio 2009, fu fondato il Fogolâr Furlan di Shanghai che arricchiva la rete globale di corregionali dell’Ente Friuli nel Mondo. Il 4 maggio scorso, presso la sede dell’Ente Friuli a Udine, si è tenuta una breve ma sentita cerimonia per celebrare l’anniversario di fondazione del Fogolâr di Shanghai. All’evento hanno partecipato alcuni dei soci fondatori: Marco Casula e Stefano Ritella, che sono rientrati da qualche anno a Udine, Alessandro Fatovic, che ora vive a Cividale, e Ambra Cantarutti attualmente residente a Tokyo e che non ha voluto mancare in questa importante occasione. Nel corso dell’incontro hanno partecipato, in collegamento dalla Cina ed in rappresentanza degli altri soci residenti, l’attuale presidente del Fogolâr Shanghai, Michele Minisini, manager nel settore farmaceutico, e Yoan Lenisa, giovane imprenditore cresciuto in Francia da genitori friulani, che gestisce la sua catena di ristoranti a Shanghai ed un sito e-commerce locale. A sottolineare l’importanza della ricorrenza la presenza del presidente dell’Ente Friuli Adriano Luci, che ha trasmesso un messaggio di vicinanza ed affetto ai corregionali così lontani. Nel corso della cerimonia sono stati ricordati i piacevoli momenti trascorsi assieme e le numerose iniziative realizzate dal sodalizio. È stato interessante constatare poi che, anche per chi è rientrato in Regione, i rapporti con l’Ente Friuli nel Mondo non si sono mai interrotti, a conferma della multipolarità che lo caratterizza.
Si è poi tenuto, come ogni anno, l’11 maggio l’Omaggio alla Donna Migrante organizzato dalla FADIA, Federazione delle Associazioni di Dame Italo Argentine di Buenos Aires. L’Omaggio 2019 si è aperto con una conferenza a cura della presidente Maria del Carmen Roni su "La straordinaria vita della Dott.ssa Giulietta Maddalena Angela Lanteri", prima donna suffragista d’Argentina e d’America, originaria di Cuneo, in Piemonte, dove era nata nel 1873.
La giornata è proseguita con un Gala di lirica italiana accompagnato dalla squisita voce della soprano Vittoria degli Angeli.
Poi è stato consegnato il Diploma d’Onore Donna Migrante 2019 alla signora Gina Busechian in Fabbiani per la sua continua partecipazione, in più di 50 anni, in favore della collettività italiana e in speciale modo in favore della donna e della famiglia.
Straordinario successo, infine, della XXXV Assemblea della Fedemarche ed Incontro di Associazioni Marchigiane dell’Argentina tenuta il 4 e 5 maggio scorsi nella sede dell’Associazione Italiana Famiglia Marchigiana di Cordoba. Presenti alla due-giorni i delegati di Bariloche, Necochea, Bahia Blanca, Tostado, La Plata, Buenos Aires, Mendoza e Cordoba. In questa occasione è stata presentata ufficialmente anche la nuova associazione di Río Cuarto, provincia di Cordoba.
Compito dei delegati quello di eleggere il nuovo consiglio direttivo e il collegio di revisori.
Sono stati eletti all’unanimità il presidente Ivano Badiali (Cordoba), il segretario Piero Daria Puccirelli (Mendoza) e il Tesoriere Giuliano Brandi (La Plata). Dopo i lavori assembleare, i delegati hanno visitato le città di Córdoba e Cosquin per poi concludere il fine settimana con una cena associativa alla presenza di diversi dirigenti della comunità italiana di Cordoba. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi